Come scongelare e riscaldare correttamente il latte materno?

Luglio 5, 2022

Se per qualche motivo personale o lavorativo dovessi lasciare la tua casa, il latte estratto è il modo migliore per allattare il tuo bambino. Ma ti chiederai , come posso fare per conservarlo? E come posso scongelarlo? Bene, resta qui perché ti daremo tutte le informazioni su questo argomento.

    Perché è importante scongelare e riscaldare correttamente il latte materno?

    È fondamentale congelare e scongelare il latte materno correttamente, in modo che non perda le sue proprietà, perché se è molto congelato tende a diventare acquoso, e quello che otterremo è più acqua del puro latte materno, quindi esperti consiglio che sia meglio refrigerarlo che congelarlo, invece; Questa tecnica è più utilizzata quando la donna deve abbinare l'allattamento al seno al suo lavoro , oppure deve uscire di casa per qualche commissione personale, in questo modo potrà dare il latte al bambino con calma.

    Come scongelare correttamente il latte materno?

    Il modo corretto per scongelare il latte è lasciarlo in frigorifero, oppure scaldare l'acqua e poi riporre la busta dove si conserva il latte o la bottiglia, per mantenere inalterate le proprietà del latte, ma non farlo mai scongelare all'aria aperta .

    Leggi di più  Cosa sono i noduli delle corde vocali?

    Una volta scongelato il latte si può conservare a temperatura ambiente per almeno 2 ore oppure in frigorifero per 24 ore Ora, per niente al mondo pensate di scongelare questo latte nel microonde o con acqua troppo calda , poiché perderà i suoi nutrienti e le sue proprietà, a parte questo potrebbe creare punti caldi che potrebbero bruciare il tuo bambino.

    Il vostro bambino, invece, deve bere questo latte scongelato, entro due ore dallo scongelamento a temperatura ambiente, altrimenti deve essere scartato, ed infine si raccomanda di non ricongelare una volta scongelato.

    A parte questo, se vuoi che il tuo bambino abbia una buona riserva di latte , cioè abbastanza da bere tutti i suoi biberon mentre sei via, puoi scegliere di iniziare a provare rimedi casalinghi o alimenti che ti aiutino a produrre più latte, come il consumo di lenticchie, farina d'avena, idratarsi bene, tra gli altri.

    Metti il ​​contenitore in acqua calda

    Per questo procedimento mettete il latte o il biberon in un barattolo o bicchiere resistente al calore, in acqua tiepida, per un paio di minuti fino a quando non raggiunge la temperatura corporea, cioè; che puoi sopportarlo sul dorso della mano, non pensare nemmeno a scaldarlo nel microonde, è meglio se non hai tempo per scaldare l'acqua; utilizzare uno scaldabiberon che non superi i 40 gradi.

    Leggi di più  Quanti ml di latte dovrebbe bere un bambino al giorno in base alla sua età? | Portale Femminile

    Lasciar scongelare in frigorifero

    Infine, come accennato prima, dopo che il latte è scongelato, puoi conservarlo in frigorifero senza farlo congelare per almeno 24 ore, trascorse queste ore non potrai più riutilizzarlo e dovrai scartarlo perché ha perso le sue proprietà e le sue sostanze nutritive.

    Vale anche la pena ricordare che questa tecnica di estrazione e scongelamento, per la conservazione del latte materno, si applica sia alle donne, che producono abbastanza latte, sia a quelle che non lo fanno, poiché ci sono donne che hanno protesi mammarie e non sanno come allattare al seno il tuo bambino o avere una scarsa produzione di latte e scegli di tirare il tiralatte per il massimo comfort.

    Qual è il modo migliore per riscaldare correttamente il latte materno?

    Come dicevamo prima, il modo migliore per scaldare il latte è farlo a bagnomaria , cioè; con acqua tiepida, ponendo al suo interno un contenitore resistente al calore, come una brocca o una bottiglia, e facendolo riscaldare fino alla temperatura corporea, e se si trova in uno scaldabiberon che non superi i 40 gradi, dopo questo muovere delicatamente la bottiglia , senza agitare energicamente per amalgamare il grasso che si separava dal latte.

    Leggi di più  Quando un bambino può iniziare a nuotare?

    È consigliabile scaldare il latte nel fuoco o nel microonde?

    Come vi abbiamo già ribadito in molte occasioni, ciò non è consigliabile, poiché questi tipi di dispositivi rilasciano troppe radiazioni; che fanno perdere al latte i suoi nutrienti e possono comparire punti caldi e il bambino potrebbe bruciare , quindi si consiglia di usare acqua tiepida.

    Il latte materno può essere conservato una volta che il bambino lo beve?

    Esattamente come il latte artificiale, il latte avanzato non si può conservare, poiché è già stato maneggiato, la stessa cosa accade con il latte materno, però quel latte che il bambino non è riuscito a bere lo si può lasciare a temperatura ambiente per almeno 2 ore, ma se viene riposta in frigorifero può durare per almeno 24 ore, trascorso questo tempo va scartata.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Go up