Che cosa significa essere una madre manipolatrice, vittimista o castratrice? Psicoanalisi per madri iperprotettive | Portale Femminile

Agosto 11, 2021

Abbiamo tutti sentito parlare di quelle madri che manipolano i loro figli per ottenere ciò che vogliono. Scopri cosa significa essere una mamma neutra e manipolatrice per tenerne conto.

Se sai cosa significa avere una madre castrante, continua a leggere in modo da sapere cosa fare, come comportarti con una madre manipolatrice.

Che cosa significa essere una madre manipolatrice, vittimista o castratrice? Psicoanalisi Madri iperprotettive

Indice

    Cosa significa essere una madre manipolatrice, possessiva o castrante?

    Una madre manipolatrice e ingannevole è una donna che è disposta a possedere suo figlio e ad averlo per l'obiettivo egoistico di compiacerla e soddisfare i suoi bisogni, mentre quel bambino o adolescente cresce con traumi e possibili problemi psicologici.

    Le madri possessive tendono ad avere un amore malato da madre a figlio, pensano solo a controllarle per affermarsi e che i loro figli non hanno indipendenza. Sono madri iperprotettive e sono soddisfatte se viene fatta solo la loro volontà.

    Il comportamento di controllo di queste madri è solitamente soffocante e questo genera effetti castranti sullo sviluppo dei piccoli, perché a loro non è permesso fare ciò che vogliono, ma solo ciò che la madre vuole che facciano o considera buono. Sono dominanti e non danno una possibilità alla piena libertà dei loro figli.

    Leggi di più  Cosa fare e quanto aspettare se il tuo partner chiede tempo ma non torna mai? | Portale Femminile

    Questo non si vede solo nelle madri, ma anche nei loro padri. Ci sono genitori che contribuiscono a un obiettivo egoistico in cui i loro figli fanno solo ciò che gli viene chiesto e, peggio ancora, non accade solo durante l'infanzia; ci sono genitori controllanti di figli adulti, e non smettono di lanciare nei loro confronti i loro atteggiamenti negativi e dannosi in modo forzato.

    Ci sono studi psicoanalitici, ne ha parlato ad esempio Freud, che spiegano questi comportamenti delle madri castranti e iperprotettive, dei padri castranti e, in generale, dei padri ossessivi e controllanti.

    Come smettere di essere una madre o un padre controllante o soffocante?

    Una madre manipolatrice e bugiarda di solito è inconsapevole di ciò che sta facendo come madre, è solo trascinata dalla paura di essere lasciata sola, che i suoi figli non la abbandonino e perdano potere su di loro.

    Per smettere di avere questo comportamento, sia la madre che il padre devono essere consapevoli di questa paura di essere lasciati senza i loro figli , e anche tenere conto che i figli non sono di loro proprietà.

    Leggi di più  Cos'è o cosa significa essere una donna o una coppia queer? Incontra il fondamentalismo queer | Portale Femminile

    Iniziare a lasciar andare il bisogno di avere il controllo dei propri figli è un lavoro che può essere svolto con l'aiuto di un professionista esperto delle relazioni familiari. Ma attenzione, ci deve essere sempre la volontà da parte dei genitori controllanti di mettere da parte tutte le azioni che sono soffocanti e dannose per i propri figli . Tutto questo mentre i discendenti (figli) stanno imparando a gestire i genitori controllanti.

    Come possono i bambini affrontare e far fronte a una madre controllante?

    Da parte loro, le persone colpite da questa situazione, i bambini, devono agire per affrontare le loro madri. Si raccomanda loro di confrontarsi e osare dire ciò che pensano, oltre ad imparare a difendere la propria posizione , con gentilezza e rispetto.

    I bambini devono abbandonare ogni tipo di aspettativa che hanno sui loro genitori e iniziare a valorizzare le loro idee, i loro pensieri. Si tratta quindi di non compiacerli o di fare ciò che le madri castratrici vogliono che facciano se i figli non sono d'accordo. Devono stabilire dei confini tra l'obbedienza e il compiacere il capriccio della madre.

    Leggi di più  Perché il mio ragazzo o partner preferisce passare più tempo con i suoi amici che con me? Suggerimenti utili | Portale Femminile

    Un'altra cosa importante è che il figlio sia assertivo, che si concentri sul voler andare avanti e uscire dalla tossicità a cui è sottoposto dai suoi genitori e prendere il controllo della sua vita. I bambini dovrebbero sapere che solo loro hanno il controllo della loro vita, e questo non dipende affatto dai loro genitori. Il bambino deve cercare la sua libertà ei genitori devono permetterglielo.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up