Come pulire la lingua e le gengive di un bambino che allatta | Portale femminile

Luglio 4, 2022

Rate this post

È normale per noi pensare che la pulizia dentale dei bambini debba iniziare quando sono in grado di espellere da soli l'acqua con cui si lavano i denti ed è per questo che aspettiamo che siano più grandi per iniziare questo processo , tuttavia quella convinzione è sbagliata , poiché la raccomandazione per l'igiene orale è di partire da quando sono bambini anche quando non hanno i denti.

    Perché l'igiene dentale del bambino che allatta è così importante?

    È necessario e importante abituare il bambino alla sensazione di avere all'interno della bocca oggetti per la pulizia orale e prepararlo ad iniziare la sua routine di igiene dentale, per questo è importante iniziare con questa pulizia anche prima di avere i denti, questo riuscirà a mantenere la bocca, gengive e denti puliti e sani evitando la comparsa di carie ai primi denti, inoltre, saremo in grado di instillare questa abitudine facendoli vedere come qualcosa di normale e facilitare il cambio successivo allo spazzolino, un altro vantaggio di così facendo si evita di confondere il mughetto nella bocca del bambino con tracce di latte e si riesce a rimediare velocemente.

    Come dovrebbe essere la pulizia dentale nel primo anno di vita del bambino?

    È stato dimostrato che iniziare l'igiene dentale dei bambini prima della comparsa dei primi dentini è benefico per la loro salute orale, anche quando si fa solo con l'acqua potabile, per farlo bisogna avere pazienza e posizionarsi in modo da stare bene, proprio come il bambino, i giochi possono essere inclusi in modo che la pulizia sia qualcosa che gli piace.

    Leggi di più  Come ridurre il gonfiore del piede in gravidanza?

    Finché non compaiono i denti, ci occuperemo solo di togliere il cibo dalle gengive, stando attenti a non inserire troppo il dito nella bocca del bambino, per questo non è necessario munirsi di un apposito puliscilingua, quando inizia la dentizione si può iniziare ad utilizzare uno spazzolino con speciali setole morbide per neonati solo per pulire i denti visibili, la quantità di dentifricio da utilizzare deve essere indicata dal pediatra.

    Con quale frequenza si consiglia di pulire la lingua e lavare le gengive del bambino che allatta?

    Gli specialisti consigliano di pulire la bocca del bambino dopo ogni allattamento al seno o al biberon per eliminare tracce di latte, allo stesso modo quando si somministrano succhi o altri tipi di cibo, d'altra parte indicano che la frequenza minima di esecuzione dovrebbe essere una volta al giorno, preferibilmente di notte. All'inizio potresti preferire farlo un paio di volte per via del disagio che può presentare il bambino, ma poco a poco si abituerà alla sensazione e sarà più facile farlo.

    Allo stesso modo, riferiscono che una volta che iniziano a spuntare i primi denti, la bocca del bambino dovrebbe essere pulita almeno due volte al giorno, una al mattino e una alla sera, dovrebbe essere sufficiente farlo solo con acqua o siero , ma se vuoi sapere se puoi incorporare il dentifricio, dovresti consultare il pediatra che indicherà il tipo e la quantità da fornire.

    Leggi di più  Come applicare il contorno occhi? Come idratare e curare il contorno occhi e a cosa servono queste creme | Portale femminile

    Passaggi per pulire la lingua e lavare le gengive di un bambino che allatta

    Per poter pulire le gengive del bambino cercheremo di distrarlo in modo che non si arrabbi quando si mette le dita in bocca, per ottenere ciò possiamo incorporare giochi, bambole ecc., possiamo anche incorporarlo come routine a l'ora del bagnetto, così il bambino assocerà l'intera routine di pulizia a un momento specifico.

    Il modo per pulire la lingua e le gengive del bambino non varia molto se i primi dentini sono usciti o meno, solo che quando compaiono i primi dentini possiamo incorporare o un ditale in silicone o uno spazzolino speciale per bambini, possono essere utilizzati anche detergenti speciali per la lingua ma non è essenziale.

    Lavati bene le mani

    È necessario avere le mani pulite quando si pulisce la bocca del bambino , altrimenti introdurremo germi e batteri che possono causare malattie, per pulire le nostre mani useremo acqua e sapone, ci laveremo le mani sui palmi, sulla schiena, sul polsi, gli spazi tra le dita e anche sotto le unghie, rimuovendo completamente lo sporco che possono avere, poi li risciacquiamo molto bene per eliminare i residui di sapone e li asciughiamo con un asciugamano pulito.

    Arrotolare la garza sul dito e massaggiare le gengive

    La tecnica consigliata per pulire le gengive e la lingua del bambino prima che comincino a spuntare i primi denti consiste nell'avvolgere una garza attorno al nostro dito indice e immergerlo nell'acqua potabile, mettendo il bambino in una posizione comoda su un asciugamano per asciugare il bambino, poiché durante la pulizia produrrà una maggiore quantità di saliva, mentre rimuoveremo i resti di cibo o latte che potrebbe avere.

    Leggi di più  Che cos'è il poliamore e come praticare e mantenere una relazione poliamorosa? | Portale Femminile

    Se i primi dentini hanno già cominciato a comparire , useremo anche la garza per pulire la zona gengivale e un ditale in silicone o uno spazzolino speciale a setole morbide per pulire i denti nei bambini per quei primi denti che stanno appena iniziando a spuntare, lo faremo questo con attenzione per non ferire le gengive del bambino.

    Ricordarsi di fare le pulizie utilizzando solo acqua potabile poiché questa in questa fase sarà sufficiente, questa pulizia va fatta con attenzione a non infilare troppo il dito nella bocca del bambino per evitare di produrre vomito e metterlo a disagio e che si deve scartare l'usato garza e lavare l'asciugamano.

    Fai movimenti circolari per pulire la lingua

    Il modo appropriato per pulire la bocca del bambino e rimuovere i resti di latte e cibo sarà attraverso movimenti morbidi e circolari che percorrono tutta la bocca dalla lingua, gengive, palato fino all'interno delle guance, se noti che ce ne sono molti residui cambia la garza e ripeti la pulizia, prova a farlo quando il bambino è calmo e rilassato, incorporandolo come una piacevole routine.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up