Come nasce l'autismo infantile e quali sono le sue cause principali | Portale femminile

Luglio 4, 2022

Rate this post

Il problema dei disturbi dello sviluppo neurologico nei bambini è uno dei principali segnali che qualsiasi specialista o pediatra potrebbe associare come disturbo dello spettro autistico (ASD) .

    Cos'è l'autismo infantile?

    L' autismo è un disturbo del neurosviluppo, cioè quando il cervello di un bambino fin dai primi mesi di vita non si sviluppa come dovrebbe.

    Questa disabilità biologica che presenta un bambino è associata a diverse caratteristiche come difficoltà di comunicazione , contatti sociali, comportamentali, affettivi e linguistici, nonché modelli ripetitivi di comportamento e interessi, che impediscono uno sviluppo adeguato per la loro infanzia e le attività quotidiane.

    In questo tipo di disturbi, queste caratteristiche sono date in modo concreto, che lo portano ad essere classificato in diversi gruppi e uno di questi è il disturbo dello spettro autistico , che conosciamo come autismo .

    In che modo l'autismo infantile influisce sulla qualità della vita dei bambini?

    Sappiamo che l'autismo nei bambini influisce sulla capacità di adattarsi facilmente alle cose che accadono nel loro ambiente, una di queste sono le funzioni più importanti nella loro inclusione nella società, che consente loro di svilupparsi per tutta la vita.

    Per quanto riguarda il loro inserimento nel sistema sanitario, a questi bambini, quando hanno meno di 4 anni, non viene data la possibilità di essere visibili in esso, ostacolando la loro assistenza globale, senza ottenere requisiti che li avvantaggiano di fronte a questo problema.

    Leggi di più  Perché odio, provo rabbia o disgusto nei confronti del mio ex? Come evitare di provare odio nei confronti del tuo ex dopo una rottura | Portale Femminile

    Altri effetti evidenti sulla qualità della vita di un bambino con autismo sono l'esclusione, oltre al distanziamento, la mancanza di spazi pubblici per la cura precoce, in modo che possano avere uno sviluppo normale durante la crescita.

    Quando si parla di qualità della vita si parla anche di benessere emotivo, che è di vitale importanza per ogni bambino; e se questo non si verifica durante il processo del disturbo, significa che la mancanza di supporti specifici, come l'apprendimento e i giochi di fronte a questa condizione, per un'adeguata salute mentale, è evidente che non godrai di una buona qualità della vita.

    La costruzione dell'identità e dell'autonomia sono due elementi fondamentali del linguaggio e della comunicazione, che se un bambino non riceve cure precoci e adeguate, potrebbero risentirne per tutta la vita.

    Questo disturbo non è qualcosa che causa la morte, ma bisogna tener conto che non scompare del tutto, nonostante le cure; l'autismo non è temporaneo, non ha fine e rimane nel bambino per tutta la vita.

    Qual è l'origine dell'autismo infantile?

    Si ritiene che l'origine dell'autismo derivi principalmente da elementi genetici e diverse combinazioni di geni , causando alterazioni che possono sviluppare questa condizione, nonché diverse condizioni ambientali che danno origine alla probabilità di sviluppare l'autismo nel bambino e in alcuni casi lo influenza l'età avanzata del padre al concepimento.

    Leggi di più  Come conoscere i valori dell'ormone beta? – Riproduzione Assistita | Portale femminile

    Esiste una componente genetica chiamata epigenetica ; ci sono studi che indicano che c'è un gene coinvolto, che ha a che fare con fattori biologici e ambientali che sono presenti prima, durante e dopo il processo di gestazione in gravidanza, poi nella prima infanzia e per tutta la vita.

    Principali cause dell'autismo infantile

    Nell'autismo infantile c'è la componente genetica, l'epigenetica, da cui si originano tutte queste cause considerate come le principali, affinché questo tipo di disturbo possa svilupparsi nel bambino. Questa componente è associata a diversi fattori ambientali e biologici, che determinano il carattere fisiopatologico di questa condizione.

    Gli studi hanno scoperto che le cause sono dovute a questi effetti ambientali come l'età dei genitori al concepimento , principalmente quella del padre, l' infezione materna e l'esposizione a sostanze tossiche durante la gravidanza.

    Come si manifestano i segni di autismo nel bambino?

    I primi segnali si manifestano essendo molto evidenti, principalmente dai genitori a casa, sempre all'inizio di tutto questo, iniziano a vedere strani comportamenti.

    In altri casi, ci sono genitori che iniziano a vedere i segni dei dieci mesi di vita del loro bambino , come non gattonare affatto, ma a causa dell'età si calmano e pensano di precipitarsi in qualcosa che potrebbe essere solo una loro idea, anche se in alcuni casi vedono che qualcosa non va con il loro bambino.

    In altri casi, quando il bambino ha già più di dieci mesi, compaiono segni più frequenti, come sorrisi dal nulla, non guardarsi negli occhi, mancanza di sguardo fisso, sbattere le mani , difficoltà a camminare, mancanza di interesse a comunicare e condivisione di qualche oggetto con altre persone, cosa che fanno comunemente i bambini, anche la mancanza di gesti ed espressioni, ritardo del linguaggio, fare cose ripetitive e ossessione quando guardano una singola cosa.

    Leggi di più  Perché ho le unghie striate o squamose? Cause e rimedi casalinghi per le unghie | Portale Femminile

    Nella maggior parte dei casi, i segni iniziano a manifestarsi in età prescolare, cioè quando iniziano a interagire con altri bambini e hanno difficoltà di comunicazione e linguaggio , non mostrano intenzioni di condividere un giocattolo o un gioco con i loro coetanei, mancanza di legami sociali ed emotivi, sentono di non aver bisogno di nessuno per sentirsi accompagnati e di mancanza di attaccamento e affetto verso i genitori.

    Da che età compaiono i segni dell'autismo infantile?

    L' autismo inizia comunemente a presentare segni dall'età di tre anni , ma in altre occasioni prima, come dieci o dodici mesi.

    Consigli per genitori con bambini con autismo infantile

    • Mantieni sempre una maggiore consapevolezza della situazione.
    • Informarsi con specialisti e pediatri, prima di un possibile sospetto.
    • Tieni presente che, nonostante la condizione, valorizza l'intelligenza del bambino e non confondere che autismo significa intelligenza, perché non è sempre così.
    • Non mostrare rabbia per il loro comportamento, come lo percepiscono.
    • Avere la conoscenza di ciò che cattura la loro attenzione e li rilassa.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up