Come crescere un bambino maleducato e ribelle? Tecniche per trattare con i bambini disobbedienti | Portale Femminile

Settembre 9, 2021

Benvenuti ancora una volta su Portal Femenino! Oggi parleremo dei comportamenti dei nostri figli. In particolare come crescere un bambino ribelle. Sicuramente ti starai chiedendo come agire correttamente e correggerlo . Ecco perché abbiamo preparato una guida super completa in cui spiegheremo diverse tecniche per disciplinarli.

Come crescere un bambino ribelle e maleducato? Tecniche per trattare con i bambini disobbedienti

Prima di tutto, devi tenere a mente che ogni bambino è un mondo diverso. Pertanto, il modo in cui esprimono i loro sentimenti ribelli è diverso. Inoltre, protestare spesso significa non essere d'accordo con qualcosa, ma può essere dovuto ad altri fattori.

Se sei un genitore e il tuo caso è che hai un figlio ribelle e maleducato , continua a leggere questo articolo per scoprire le cause, perché tendono a comportarsi in quel modo e cosa fare per affrontare questo tipo di comportamento.

Indice

    Suggerimenti per disciplinare un bambino con problemi comportamentali

    Prima di tutto, devi sempre tenere presente che non stiamo cercando un colpevole. Tuttavia, è necessario assumersi le responsabilità che abbiamo come genitori e agire di conseguenza . Come ti abbiamo detto all'inizio, ci sono molti fattori che possono rendere un bambino ribelle e problematico.

    Pertanto, non sempre dipende dai nostri comportamenti. In ogni caso, è necessario che noi prendiamo la nostra parte della parte che ci corrisponde direttamente: l' educazione e l'insegnamento dei buoni valori.

    Insegna la disciplina fin dai bambini

    L'educazione inizia principalmente a casa, quando il bambino è ancora piccolo. È molto più normale di quanto dovrebbe essere che ci siano genitori che all'inizio non pongono limiti o insegnino loro come comportarsi con la scusa di "sono troppo giovani". Anche se hanno fino a 5 o 6 anni.

    La verità è che dovresti sfruttarlo al meglio poiché sono bambini per insegnare loro buoni valori e disciplina. Tieni presente che, durante i primi anni di vita, i genitori sono i loro "supereroi" e desiderano essere come loro.

    Ecco perché dobbiamo cercare di essere un buon esempio da seguire. In questo modo e man mano che il bambino cresce, le metterà in pratica e non le dimenticherà. Alcune cose impareranno seguendo il nostro comportamento, altre sperimentando le conseguenze delle loro azioni e altre ancora per tentativi ed errori.

    Non proteggerli eccessivamente

    Sì, sappiamo che è molto difficile non cercare di iperproteggere i nostri figli . Spesso li vediamo fragili e indifesi e non vogliamo che succeda loro nulla di male o che soffrano.

    Le conseguenze di assecondare troppo un bambino ribelle e problematico e anticiparne le conseguenze negative, alla lunga finiscono per essere peggiori. Contrariamente a quanto pensiamo (proteggendoli) finiamo per far loro del male.

    Ad esempio, molte volte lasciamo che il nostro bambino dorma nello stesso letto in modo che non abbia paura di notte. La verità è che i genitori devono proteggerli. Se tuo figlio è abituato a dormire nella sua stanza fin da piccolo, crescendo lo vedrà come qualcosa di normale.

    Il co-sonno non solo provoca dipendenza emotiva nei bambini, ma altera anche il loro ciclo circadiano . Produce anche insonnia negli adulti che lo praticavano.

    Gestire la frustrazione

    La cosa migliore è che tuo figlio impari a essere frustrato da bambino. La vita non è sempre rosea e devi conoscere questa sensazione fin dalla giovane età. Come genitori dobbiamo dare loro ciò di cui hanno bisogno, non ciò che vogliono.

    Oltre a questo, devono imparare a gestirlo e a tollerare i sentimenti negativi che genera, come scoppi d'ira, rabbia e pianto. Non si tratta di evitare o accumulare frustrazione e rabbia, ma di liberarsene. Ecco perché dobbiamo fornire loro gli strumenti necessari affinché imparino a esprimere ciò che sentono.

    Instilla valori e sii paziente, molto paziente

    Per instillare ogni valore e principio, devi essere paziente e agire con fermezza, soprattutto perché ti aiuterà a risolvere questo problema. Non importa quante volte devi ripetere la stessa cosa. Tieni presente che i bambini hanno troppa persistenza finché non ottengono ciò che vogliono. Devi essere molto più persistente di lui in modo che capisca che non può fare ciò che vuole.

    Leggi di più  Quali sport o esercizi sono i migliori per rafforzare e prendersi cura della schiena? | Portale Femminile

    Se, per esempio, l'avete fatto addormentare e lui si alza, senza dire una parola, gli prendete la mano, lo portate nella sua stanza, lo adagiate sul letto e lo coprite ancora una volta. Se lo fa di nuovo, ripeti lo stesso e così via finché non rimane nel suo letto. In altre parole, è una "gara" per vedere chi ha più pazienza e devi vincerla se non vuoi un figlio ribelle e molesto.

    Cerca di disciplinarti con amore

    Se il tuo bambino ribelle e problematico ti parla male, evita a tutti i costi di ricambiare lo stesso . Cioè, rispondendo male in modo sarcastico o arrabbiato. Dato che questo può far arrabbiare entrambi e finire in una discussione urlante, e queste sono cose che come genitore dovresti evitare.

    Con questo non intendiamo che tu debba essere docile o debole quando parli, poiché vedrai che puoi avere il pieno controllo della situazione. Al contrario, dovrebbe essere una voce ferma, chiara e in una tonalità appropriata , in modo da sapere chi ha veramente il controllo. Dovresti cercare di trovare un equilibrio tra l'essere assertivo senza essere prepotente.

    Per fare ciò, è meglio partire da tre o quattro regole fondamentali, chiare e ben definite . Devono essere definite anche le conseguenze della violazione di queste regole. Ad esempio, i cartoni animati vengono visti dopo aver fatto i compiti, mettere i vestiti sporchi nel cestino, mettere via i giocattoli dopo aver giocato, ecc.

    Quando non rispetti nessuna delle regole, avverti solo una volta. Altrimenti, il bambino continuerà a disobbedire, poiché è chiaro che avrà più opportunità. In questi casi, la maggior parte dei genitori perde la pazienza e i figli li spingono al limite, qualcosa che stiamo cercando di evitare.

    Non ridere delle loro cattive azioni

    Ridere delle cose cattive che fa non farà altro che rendere tuo figlio ribelle e problematico. Al contrario, dobbiamo insegnargli a riparare i danni causati. Solo così potranno capire che tutte le loro azioni, buone e cattive, hanno delle conseguenze.

    Ad esempio, se hai insultato un'altra persona, indipendentemente da quanti anni hai, dovremmo dirti che devi scusarti e che questo non è giusto. Alcuni genitori trovano divertente o carino quando il loro bambino impreca, fa la linguaccia a qualcuno o abusa del loro animale domestico . Con questo, lo stiamo solo incoraggiando a continuare a farlo e con il tempo andrà sempre peggio.

    È essenziale che tu non permetta la mancanza di rispetto

    È essenziale che tu abbia a che fare con un bambino ribelle e problematico che non ti manchi di rispetto e che fornisci punizioni forti. Fai attenzione, con punizioni ferree non intendiamo che dovresti colpirlo o urlargli contro. Se tuo figlio fa i capricci in luoghi pubblici, dovresti tirarlo fuori di lì e sgridarlo a parte , subito, mai davanti agli altri. Questo lascerà tuo figlio scoperto e influenzerà la sua autostima.

    Poi, quando torni a casa, devi spiegare perché lo punirai e procedere, portando via un giocattolo preferito o lasciandolo seduto su una sedia senza poter giocare per diversi minuti. In questo modo capirà che non può fare quel genere di cose.

    Oltre a questo, bisogna scegliere bene le “battaglie” . Molte volte ci concentriamo troppo su cose irrilevanti. Ad esempio, li sgridiamo perché non si sono lavati i denti, ma permettiamo insulti, mancanza di rispetto e aggressioni.

    Leggi di più  Come rimuovere la paura nei bambini e aiutarli a non avere paura | Portale Femminile

    Non tollerare le urla

    Urlare è un tipo di violenza emotiva, quindi permettere di urlare è solo l'inizio dei comportamenti di un bambino ribelle e problematico. Seguendo il punto sulla disciplina un po' con amore, quando tuo figlio è arrabbiato, cerca di calmarlo . Un buon modo per farlo è abbracciarlo e non dire nulla. Rimani così per qualche minuto finché non si calma.

    Non ha senso cercare di sgridare un bambino quando è arrabbiato. Finirai solo per peggiorare le cose e arrabbiarti. Spiega che risponderai solo quando il bambino sarà in grado di parlare in modo appropriato e senza urlare.

    Mostra amore incondizionato

    Indipendentemente da quanto siamo arrabbiati con i nostri figli, non dovremmo punirli trascurando l'affetto e l'amore incondizionato che abbiamo per loro. Dire cose come "se lo fai non ti amerò più" o "smetterai di essere il mio preferito" non fa che peggiorare la situazione.

    Quando sono adolescenti, è importante che tu lo aiuti a costruire quel sentimento di individualità che brama così tanto. Incoraggialo a fare le cose a modo suo e a sperimentare nuove sfide.

    Non fare confronti

    Fare paragoni tra fratelli o altri bambini nel loro ambiente abbasserà solo l'autostima del tuo bambino ribelle e problematico. La cosa migliore è fargli notare i buoni comportamenti che ha avuto durante la giornata. Questo farà capire al bambino che gli stai dando la tua attenzione e che apprezzi le sue buone azioni.

    I confronti con il tuo ambiente non ti aiuteranno ad affrontare i tuoi errori in modo positivo. Al contrario , renderai solo il bambino più ribelle e problematico.

    Come posso punire un bambino ribelle senza picchiarlo

    La disciplina è necessaria per esercitare un cambiamento di atteggiamento . Ecco perché è necessario che insegni a tuo figlio che ogni azione ha delle conseguenze, che un buon comportamento porta cose buone e un cattivo comportamento, cose cattive.

    Spiega sempre perché lo stai punendo. Quali sono i limiti della sua punizione, cosa non è permesso e quali sono le cose. Infondi nei tuoi figli valori come il rispetto per le persone, la generosità e la gentilezza.

    Non revocare le punizioni, poiché vedranno che non hai fermezza in ciò che dici, né autorità e continueranno a comportarsi come vogliono perché sanno che anche tu solleverai le punizioni. Quindi, se vuoi vedere dei cambiamenti, mettili alla fine.

    Ogni volta che si comporta bene, congratulati con lui per il suo comportamento migliorato. Questo li farà sentire motivati, a mantenere un buon atteggiamento. Con questo capirete che questo è l'atteggiamento corretto.

    Non dovresti essere così severo con la disciplina che dai a tuo figlio, poiché questo può generare rancore in loro e non avranno rispetto ma fastidio o rabbia nei tuoi confronti.

    Evita di usare parole forti, perché da questo impareranno di più. Dal momento che non vedono un esempio o un modello corretto di ciò che viene instillato in loro, e insegnano che è d'accordo nella sua interezza.

    Quali sono le cause della ribellione infantile?

    Gli psicologi nel corso degli anni hanno studiato questi comportamenti e sono giunti alla conclusione che la ribellione, in una certa misura, è normale e naturale. Poiché questo comportamento fa parte della crescita (a livello psicologico) dei nostri figli. Tra i principali fattori di un bambino ribelle e problematico possiamo citare i seguenti:

    Sviluppa i tuoi criteri

    Quello che succede spesso è che i bambini iniziano a vedere come interagisce il mondo che li circonda e imparano cose nuove.

    Di conseguenza, iniziano a vedere e capire come funzionano certe cose nel loro ambiente. In altre parole, iniziano a sviluppare i propri criteri. Questo fa sì che le loro opinioni inizino a differire da quelle di altre persone , compresi i genitori, e iniziano a essere ribelli.

    Leggi di più  Cos'è il Metodo Montessori o Metodo Montessori? Come creare giochi Montessori fatti in casa per bambini | Portale Femminile

    Casa aggressiva

    Un altro motivo per cui i tuoi figli possono comportarsi in modo rude e grottesco potrebbe essere ciò che imparano dal loro ambiente più intimo. Se in casa sua la mancanza di rispetto e gentilezza nei membri della tua famiglia è qualcosa di quotidiano, la cosa più attesa è che si comporti allo stesso modo.

    Per questo motivo è di vitale importanza che sin dalla giovane età instilliamo questi importanti valori nei nostri figli. Trattarsi con rispetto, affetto e gentilezza è la cosa migliore che puoi fare per i tuoi figli.

    Altrimenti, se l'ambiente in cui vivono i bambini nella propria casa è aggressivo, tuo figlio inizierà a sfidare l'autorità di chiunque abbia di fronte. Bene, questo è normale per il piccolo.

    Fattori ereditari

    Un'altra causa che può generare un bambino ribelle e problematico è il suo carattere e la sua personalità . Ci sono molti bambini che da soli hanno un temperamento difficile e che favoriscono questo tipo di comportamento.

    Questa caratteristica è qualcosa con cui viene già dalla nascita ed è considerata fattori ereditari.

    Bullismo e bassa autostima

    Se tuo figlio è vittima di bullismo a scuola o nel suo gruppo di amici, è probabile che sviluppi una bassa autostima. Questo crea frustrazione e rabbia nei bambini. Di conseguenza, agiscono in modo aggressivo, poiché è l'unico modo in cui sanno difendersi.

    Genitori permissivi

    Come genitore, dovresti cercare di educare i tuoi figli con disciplina fin dai primi anni di vita. Uno stile di vita eccessivamente permissivo o genitori che non rispettano le loro punizioni, o quelli che danno sempre ai loro figli ciò che vogliono per non "sentirli fare i capricci". Tutto ciò può indurre il bambino a sviluppare comportamenti ribelli e problematici.

    Questo è uno dei peggiori errori che possiamo fare nel crescere i nostri figli. Devono conoscere i limiti e capire che non sempre avranno tutto ciò che vogliono, quando e come lo vogliono. Altrimenti la frustrazione e il dolore che provano quando si rendono conto che questo è il caso possono portare alla depressione.

    Sì, tutti i bambini sono molto persistenti e insistono finché non hanno ciò che vogliono . Misurano costantemente le nostre azioni come genitori e imparano rapidamente a manipolarle finché non hanno ciò che vogliono.

    Gelosia tra fratelli

    La gelosia tra fratelli può produrre una bassa autostima nei bambini. In questi casi, hanno bisogno di attirare in qualche modo l'attenzione dei loro genitori e fargli notare che sono lì.

    La gelosia genera frustrazione e rabbia, perché non hanno il controllo dei propri sentimenti. Tuttavia, non hanno gli strumenti necessari e non possono esprimerlo a parole. L'unico modo per farlo è incanalare il dolore attraverso comportamenti indisciplinati.

    TDAH

    I bambini con ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività) hanno spesso comportamenti ribelli e problematici. Beh, non riescono a rimanere concentrati a lungo, sono iperattivi e impulsivi.

    Il rendimento scolastico in questi casi è basso. In alcuni casi, man mano che il bambino cresce, i sintomi diminuiscono, sebbene in altri continuino fino all'età adulta. Questa malattia si sviluppa dai 3 ai 12 anni.

    Fin qui arriviamo con questa guida super completa su come crescere un bambino ribelle e problematico. Speriamo che queste tecniche per trattarli correttamente che abbiamo condiviso con voi siano state utili.

    Ti invitiamo a condividere la tua esperienza con noi nei commenti qui sotto e a raccontarci come sei riuscito ad affrontare i capricci di tuo figlio. Ricorda che se hai qualche tipo di dubbio a riguardo, puoi anche lasciarlo. Saremo lieti di aiutarti. Metti fine ai comportamenti maleducati e problematici.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up