Perché odio, provo rabbia o disgusto nei confronti del mio ex? Come evitare di provare odio nei confronti del tuo ex dopo una rottura | Portale Femminile

Settembre 10, 2021

"Perché odio il mio ex" è la cosa più comune da sentire quando chiedi a qualcuno il motivo della distanza che li separa . Frasi di odio al mio ex, e altre espressioni, sono il pane quotidiano nei rapporti interpersonali. Non è che tu sia diverso, anzi sei solo dentro il solito.

Mi sento disgustato dal mio ex è anche comune sentirlo, ma da dove viene? Cosa ci spinge così tanto a continuare su quella strada?Dobbiamo fermarlo il prima possibile per il tuo bene.

Perché odio, mi sento arrabbiato o disgustato nei confronti del mio ex? Come evitare di provare odio nei confronti del tuo ex

In generale l'odio nasce dal disincanto, dal sentirsi traditi, o dall'essere molto dipendenti da quelle persone, l'attaccamento emotivo sarà sempre la causa principale di " Provo rabbia verso il mio ex ", perché ancora dipendi emotivamente molto da lui e da te deve cambiarlo.

Indice

    Cosa fare se provo rabbia verso il mio ex o disgusto per il mio ex?

    Il mio ex mi risente, è la scusa per non ammettere che tante volte siamo noi a odiarlo . Partiamo dal presupposto che la loro indifferenza e lontananza siano motivo di odio.

    Leggi di più  I migliori modelli di tailleur pantalone da donna

    Ma non tutto è sempre così radicale, può essere così in fondo se vuole stare con te e ti ama, ma ci sono cose nella relazione che feriscono e scappano da quello, ma non da te. Devi essere pronto ad analizzare tutte le possibilità.

    Allora perché il mio ex mi odia se mi ha lasciato? Se ti ha lasciato allora devi dargli il suo spazio, fargli capire da solo cosa si perde stando senza di te, ma ti presento che se lui è l'amore della tua vita e la rottura è stata dovuta a una banalità, allora non è che il mio compagno mi risenti, è che le situazioni hanno portato a quel rotolo e tu puoi districarlo e farlo tornare .

    Ma devi sempre darti il ​​tempo di pensare a mente fredda, se tutto l'odio che pensi di provare è reale, per qualcosa di terribile che ha fatto, allora devi fermare l'emorragia in quelle ferite per poter cercare nuovi orizzonti, restando inghiottito dal dolore porterà solo sofferenze inutili.

    Leggi di più  Come avere unghie lunghe e forti in una settimana, che crescono velocemente e non si spezzano?

    Cosa fare se il mio partner si risente con me?

    Non cadere nell'assurda affermazione che se mi odia è perché mi ama , chi ti ama non può odiarti. Nessuno può essere caldo e freddo all'unisono, o è bianco o è nero, ma non cercare cose intermedie, almeno dal campo sentimentale.

    Perché finisci per odiare davvero il tuo ex , e questo non ti lascia niente di buono, ti consuma il morale, ti lascia lo spirito asciutto. Non puoi perdere la tua essenza per nessuno, e tanto meno per tutto ciò che ti flagella.

    Perché odio il mio ex marito, tanto meno può essere presente nella tua mente, detestare un ex marito è peggio di un ex fidanzato , perché se fossero sposati, significa che non solo lo rimpiangerai.

    Rimpiangi tutto ciò che hai vissuto, ciò che è passato è passato e non puoi rimpiangere le cose che sono successe. Se lo fai, sei ferito doppiamente, dal ricordo e dal senso di colpa. Se la tua mente è in pace nient'altro importa.

    Non essere il tuo carnefice , non è stato abbastanza, quello che il mondo ti tira addosso non è abbastanza, darai anche colpi, chi non vuole essere nella tua vita, quindi lascialo andare, non fare nulla, lascialo andare poi. Se è vero amore, tornerà senza dubbio. Ora, se non torna, devi meditare sul positivo di tutto ciò che è accaduto.

    Leggi di più  Come truccare gli occhi con le ombre? Trucco per occhi neri o creare ombretti professionali a casa | Portale Femminile

    Come eliminare l'odio o smettere di essere dispettoso nei confronti del tuo ex?

    Perché odio la mia ex moglie e perché odio il mio ex partner sono le posizioni che ci tengono imprigionati nelle nostre stesse menti. Pensa che l'odio è una gabbia e ti tieni lì. Con grande insistenza e senza voler aprire le sbarre.

    Ora, se hai deciso di aprire le sbarre di quel chiostro interno che calma i tuoi sensi, il passo iniziale è semplice, il perdono. Devi perdonare prima di tutto te stesso, perdonare te stesso per aver lasciato che gli altri ti ferissero, ma perdonalo, se non perdoni non puoi guarire . Perdonare non è tornare o cercare l'altro, è solo smettere di lasciare che la sua memoria ci porti via il sonno.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up