Come rimuovere i pannolini con trucchi e tecniche in stile Montessori? | Portale femminile

Luglio 19, 2022

Quando tuo figlio inizia a raggiungere un'età un po' più grande, sai che devi iniziare con una delle transizioni più scomode durante lo sviluppo. Questa transizione è in cui il bambino o il bambino inizia a smettere di usare i pannolini e impara a usare il bagno, che deve essere adattato per il comfort.

Quando i bambini lasciano il pannolino significa che hanno raggiunto la capacità necessaria per controllare i propri bisogni fisiologici , quindi è molto importante sapere in quale fase è necessario aiutarli a raggiungerlo.

    A che età i bambini iniziano a lasciare i pannolini?

    In termini generali, si raccomanda di avviare il processo o la transizione in modo che il bambino smetta di usare i pannolini quando inizia a sviluppare la sua maturità neurologica e impari a regolare l'urina o la defecazione. Questa fase inizia all'incirca a 18 mesi, prima di questa età potrebbe diventare più complicata da raggiungere e i genitori soffrirebbero di frustrazione per non essere in grado di raggiungerla.

    È molto comune che, quando il bambino ha un'età compresa tra 18 e 20 mesi, inizi il processo di abbandono dei pannolini, principalmente durante il giorno, la rimozione del pannolino di notte può diventare un po' più complicata e richiedere fino a un anno. più. Tuttavia, anche se il processo di lasciare i pannolini durante il giorno ha successo tra i 20 e i 30 mesi, è naturale che arrivino a presentare perdite , o a fare pipì durante il sonno .

    pannolini

    Perché lo stile Montessori è consigliato per aiutare a rimuovere o lasciare i pannolini?

    L'ideatore del metodo Montessori raccomanda ai genitori di essere sicuri che il proprio bambino sia pronto a lasciare il pannolino, indipendentemente dal fatto che abbia 2 o 3 anni, il bambino ha bisogno di essere fisiologicamente allenato per controllare i propri sfinteri .

    Leggi di più  Come aumentare la sicurezza in Internet per evitare il cyberbullismo sui bambini | Portale femminile

    María Montessori, psicologa educativa e creatrice di questo metodo, ci insegna che questo stile consiste nello spiegare al bambino tutto ciò che può provare quando ha voglia di urinare o di fare la cacca . Inoltre, i genitori dovrebbero essere attenti ai gesti che il bambino fa quando ha voglia di andare in bagno e persino chiedere loro in ogni momento se ha voglia di urinare o fare la cacca.

    Quali frasi in stile Montessori sono consigliate ai bambini per lasciare i pannolini?

    È normale che durante il periodo di apprendimento tenda ad avere qualche falla, ma bisogna comunque stare al suo fianco, supportandolo e dandogli fiducia , ci saranno battute d'arresto, ma ci saranno molti più progressi.

    Per questo motivo, è necessario che tu offra motivazione, conforto e accetti anche che ogni bambino progredisca al proprio ritmo, inoltre puoi essere il loro supporto usando alcune di queste frasi e dimostrazioni:

    • Puoi mostrargli l'ambiente: "Guarda, questo è un gabinetto, come quello che usano mamma e papà" o "Vado in bagno, vuoi unirti a me?"
    • È anche molto utile parlargli mentre gli cambi il pannolino e spiegargli passo dopo passo come lo fai.
    • Osserva il suo comportamento e accompagnalo con frasi come "Sembri un po' a disagio, ti sei bagnato? Possiamo cambiarci".
    • Incoraggia il divertimento e l'intrattenimento, sia che si tratti di leggere un libro nel vasino, di creare giochi legati al bagno o di gradini per andare in bagno.
    Leggi di più  Quali sono i migliori prodotti per capelli ricci? Trattamento siero per capelli ricci | Portale Femminile

    Trucchi e tecniche in stile Montessori per togliere o lasciare i pannolini

    Il metodo Montessori per lasciare il pannolino è consigliato da molti genitori che lo hanno già utilizzato in precedenza e si sono comportati molto bene durante tutto il processo. Tuttavia, ci sono alcuni trucchi o raccomandazioni da tenere in considerazione in modo che il processo sia sopportabile e confortevole sia per il bambino che per i genitori.

    pannolino

    Non cercare di affrettare il processo.

    Sebbene si raccomandi che i bambini lascino il pannolino all'età di circa 2-3 anni, non c'è motivo di far avanzare il processo poiché ogni bambino ha il proprio ritmo. Per questo motivo , è importante assicurarsi che sia pienamente preparato , in modo da avere più progressi che battute d'arresto e non generare frustrazione nel bambino o nei genitori.

    Attrezzare bene il bagno

    È molto importante avere a portata di mano tutti gli strumenti necessari per questo passaggio , come un orinatoio e una scaletta per poter salire da soli in bagno. Questa raccomandazione è essenziale quando si implementa il metodo Montessori in modo che il bambino possa ottenere in prima persona tutto ciò di cui ha bisogno.

    Lascia che il bambino indossi abiti larghi

    D'altra parte, è necessario sottolineare che, quando impara ad usare il bagno da solo, il bambino ha bisogno di diventare poco a poco indipendente e di poterlo fare da solo. I vestiti larghi lo aiuteranno a spogliarsi e vestirsi da solo senza dover dipendere dai suoi genitori .

    Leggi di più  Che cos'è Ghosting e cosa fare se ottengo Ghosting? Tipi e cause di ghosting | Portale Femminile

    Non forzare l'uso della toilette

    Obbligare un bambino ad usare il bagno gli farà credere che sia una punizione , aprendo così la possibilità di soffrire di stitichezza o conflitti per adattarsi ad essa. Potreste invece chiedergli di volta in volta se ha bisogno di andare in bagno ed essere attento ai suoi gesti e comportamenti.

    Non utilizzare ricompense e punizioni

    Usare ricompense o punizioni quando impara a usare il gabinetto potrebbe dare al bambino l'impressione che stia affrontando una sfida , aggiungendo pressione al processo. Questa transizione naturale fa parte dello sviluppo del bambino e l'ideale non è condizionarlo facendogli credere che sia una sfida da raccogliere.

    quando lasciare il pannolino

    Motivare il bambino senza metterlo sotto pressione

    Sebbene non sia consigliabile dare ricompense per mantenere il pannolino asciutto e usare la toilette, puoi aiutare il bambino nel processo supportandolo e motivandolo durante la transizione. Questo può aiutarlo ad andare avanti, ma senza fare pressione su di lui, ricorda che questo è il suo primo passo per sentirsi "indipendente" e deve farlo da solo .

    rispetta il loro tempo

    Infine, tieni presente che ogni bambino è un mondo diverso e ognuno si sviluppa in momenti diversi, alcuni potrebbero impiegare più tempo per lasciare il pannolino rispetto ad altri. Come genitori, è importante imparare a rispettare i tempi di ogni bambino in modo che il suo processo sia più naturale e senza pressioni.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Go up