Quanti denti da latte ha un bambino e cosa fare se mio figlio ha i denti da latte difettosi? | Portale Femminile

Novembre 12, 2021

Sebbene per natura si chiami denti da latte, è anche conosciuto come denti temporanei o il suo nome scientifico dentizione decidua, sono quelli che rimangono per un tempo limitato in bocca fino a quando non vengono sostituiti da quelli permanenti, quindi è molto necessario fare attenzione di loro poiché sono molto importanti per la salute e lo sviluppo del tuo bambino.

Quindi ti aiutano a elaborare bene il cibo, a parlare fluentemente e ad avere un bel sorriso. Va notato che affinché i più piccoli in casa possano godere di una buona salute orale, dipende dalle cure che possiamo fornire loro.

Il modo migliore per sapere se i nostri bambini sono in buona salute orale e le carie non compaiono è che i più piccoli si per un controllo ed eseguano fluorizzazione, che aiutano a rinforzare lo smalto. In questo modo si possono controllare anche carie e altre malattie.

    Indice

      Quanti denti da latte hanno i bambini?

      Ci sono bambini che dai 6 mesi in poi compare il primo dentino; una volta che è nato il primo, il resto inizia a venire fuori a tempo debito. I loro denti provvisori totali sono 20 di cui sono suddivisi in quattro categorie: incisivi, canini, premolari e molari.

      • Incisivi : In totale sono 8, di cui 4 si trovano nella parte superiore dei denti e altri 4 nella parte inferiore.
      • Canini : possono essere visti vicino agli incisivi, una delle loro buone funzioni è quella di strappare il cibo. La forma della corona è appuntita e hanno un'unica radice.
      • Premolari : hanno il compito di aiutare la digestione del cibo macinando il cibo.
      • Molari : I denti molari o molari si trovano all'estremità della bocca, dopo i premolari, sono i più utilizzati durante il processo di masticazione , quindi sono più larghi e piatti di quelli sopra menzionati, in modo da svolgere la loro funzione essenziale, che consiste nel macinare il cibo per facilitare la digestione.

      In che modo i denti da latte sono diversi dai denti permanenti?

      La differenza tra dentizione primaria e permanente è che il colore del dente primario è più bianco, al contrario dei denti permanenti, che è un po' più giallastro.

      I denti da latte hanno radici più corte , il loro smalto è più sottile e bianco, hanno una camera pulpare di dimensioni maggiori e anche le corna pulpari sono molto ben sviluppate e prominenti.

      A differenza dei denti permanenti, lo smalto è più spesso , con una camera pulpare più piccola, ma le sue radici sono più lunghe e ha corna pulpari meno sviluppate, questo significa che in alcune occasioni tendono a scomparire.

      A che età iniziano a cadere i denti da latte nei bambini?

      L'età alla quale il bambino dovrebbe cambiare il dente naturalmente è dai 5 ai 6 anni, ma ci sono molte cause probabili che possono rendere necessaria la rimozione prematura del dente provvisorio, cioè prima del tempo.

      Leggi di più  Come fare buon uso delle nuove tecnologie per i bambini

      E quando parlo di cause obbligate, è perché ci sono fattori in cui una cattiva igiene orale e un'alimentazione inadeguata possono distruggere lo smalto del dente provocando screpolature, e comincia a creare malattie che causano un danno totale se non curato in tempo .

      Ecco perché vediamo bambini in età molto giovane con i denti in totale deterioramento o semplicemente senza di loro, questo danneggia l'uscita del dente permanente, è bene ricordare che la durata del processo di cambiamento è compresa tra un'età di 5 e 6 fino a 12 o 13 anni quando si parla di cambiamenti da denti temporanei a denti permanenti.

      Quando arrivano i denti permanenti nei bambini?

      Una volta che i denti temporanei o da latte si allentano , è perché i denti permanenti che stanno germogliando fanno assorbire le radici dei denti da latte, in modo che quando si allentano, solo una piccola quantità di tessuto li terrà, questo in un'età compresa tra 5 o 6 anni.

      Quando questi cadono, i permanenti escono nell'ordine corrispondente.

      Denti dell'arcata superiore

      • Incisivi centrali : cadono a 7 anni ed escono a 7 o otto anni.
      • Incisivi laterali : di solito cadono a 8 anni e iniziano a spuntare tra gli 8 e i 9 anni
      • I canini: il processo di caduta dura 11 anni e mezzo ed esce da 11 a 12 anni.
      • Primo molare: Caduta: 10 anni e mezzo uscita da 10 a 11 anni Secondo molare : la sua caduta nei suoi 10 anni e mezzo e l'uscita del permanente da 12 a 13 anni.
      • Terzo molare: Uscita: 17 - 21 anni.
      • Primo premolare: questi tendono a fuoriuscire entro un periodo di 10 - 12 anni
      • Primo premolare: 10-12 anni.
      • Incisivo centrale: questi di solito cadono a 6 anni e il permanente esce tra i 6 ei 7 anni.
      • Incisivo laterale: la sua caduta tra 7 anni e la partenza del permanente da 7 a 8 anni
      • Canino: a 9 anni iniziano già ad allentarsi e il rilascio definitivo avviene tra i 9 ei 10 anni.
      • Primo molare: questi si allentano e cadono a 10 anni e la loro uscita: 10 - 12 anni.
      • Secondo molare: questi cadono tra gli 11 anni e escono tra gli 11 ei 13 anni.
      • Terzo molare: iniziano a comparire tra i 17 e i 21 anni.
      • Primo premolare: come il primo molare, l'uscita di questo avviene in un periodo compreso tra 10 e 12 anni.
      • Terzo premolare: escono tra gli 11 e i 12 anni.

      Quali problemi dentali possono avere i bambini e quali sono solitamente le cause?

      Le malattie orali tendono ad essere più comuni nei bambini, perché i denti da latte sono presenti in questa fase e sono più fragili in termini di supporto di una scarsa igiene orale, e in molti casi i bambini non godono delle cure essenziali necessarie per una buona salute orale.

      Pertanto, non solo avere una buona igiene orale garantisce che i nostri denti siano sani, dobbiamo tenere presente che è necessario avere una dieta adeguata.

      Leggi di più  Come fare candele naturali e aromatiche a casa con i bambini

      I problemi più comuni sono:

      1-Carie: quando nei denti compaiono piccole fessure, buchi e aree danneggiate, che provocano la distruzione dei tessuti duri (smalto, dentina e cemento) dei denti, si assiste ad un problema di carie.

      Il deterioramento del pezzo dentale produce un dolore e che va aumentando progressivamente, e può verificarsi la perdita definitiva del dente, se la carie non viene trattata in tempo e in modo adeguato, le carie sono molto frequenti nei bambini e negli adolescenti.

      Molto probabilmente le cause per cui tuo figlio presenta un'immagine di carie in quanto tali bambini generalmente tendono a mangiare più spesso caramelle, cioccolatini, gomme e altro, ingerendo più zucchero di quanto indicato.

      Così come non sono ancora consapevoli dell'importanza di lavarsi i denti quotidianamente almeno due volte al giorno, affinché il nostro cavo orale possa essere libero da batteri e residui di cibo che possono interferire con la sana formazione e durata del dente.

      Aiutare il tuo bambino durante lo spazzolamento è fondamentale fino a una certa età, quando il bambino assimila l'importanza del modo corretto di farlo, la carie a volte è difficile da rilevare, quindi è estremamente importante visitare frequentemente il nostro specialista ( Dentista).

      2-Occlusione dentale difettosa.

      Riguarda l' allineamento dei denti e il modo in cui vengono regolati i denti superiori e inferiori, i denti superiori dovrebbero adattarsi in modo preciso e leggermente sopra i denti inferiori. Allo stesso modo, le punte dei molari devono inserirsi nelle scanalature dei molari opposti.

      • Ci sono tre categorie di occlusione dentale difettosa; tipo 1 (morso).
      • Occlusione dentale difettosa; tipo 2 (retrognatismo o morso eccessivo).
      • Tipo di occlusione dentale difettoso; 3 chiamato prognatismo o underbite.

      D'altra parte questo problema di occlusione dentale può causare gravi condizioni dentali, tenendo conto che molto spesso può essere ereditario , questo significa che si trasmette da padre in figlio ed è dovuto al fatto che c'è una differenza di dimensioni nelle mascelle, che di solito è una delle cause.

      Altri motivi sono dovuti anche quando il bambino in casa ha cattive abitudini, come; succhiamento del pollice, uso del ciuccio, presa della lingua, denti in più, mancanti o formati in modo anomalo.

      3-gengivite infantile

      Studi di routine indicano che sta diventando più comune nei bambini, a partire dai 5 anni di età. La gengivite è causata dalla placca accumulata su denti e gengive , ed è identificata da infiammazione, arrossamento e sanguinamento delle gengive, se non trattata in tempo può causare infezioni gravi, portando alla parodontite, una grave condizione orale.

      Probabili cause: scarsa igiene orale.

      4-Trauma dentale

      Gli imperativi che di solito sono piccoli in casa si traducono spesso in colpi ai denti che causano traumi in età molto precoce, di solito si verificano non appena iniziano a camminare e quando invecchiano. Pertanto, se il trauma è molto forte, può causare gravi danni e persino perdere il dente, a causa di una caduta o di un forte colpo.

      Leggi di più  Che cos'è una BB Cream e quali sono le migliori BB Cream coreane in circolazione? | Portale Femminile

      La cosa più consigliabile è dare a tuo figlio la massima sicurezza in termini di salute orale, portalo dal dentista il prima possibile . Per preoccupazione ci sono molti modi per calmare il dolore e fermare il processo di deterioramento, prendere analgesici per calmare il dolore e migliorare l'abitudine alimentare e l'igiene orale.

      Possiamo anche limitare il fatto che se c'è dolore e non siamo stati in grado di portare il bambino specialista possiamo usare un metodo di risciacquo con acqua tiepida e sale, evitando che il bambino tocchi il dente con le dita o la lingua che potrebbe aumentare il dolore, ingerendo il cibo con Fare molta attenzione a non farsi male.

      Il dentista deve effettuare una revisione periodica della salute orale del bambino.

      Secondo le raccomandazioni dello specialista; Dobbiamo visitarti ogni 6 mesi, l'odontoiatra effettuerà un check-up se compare un problema come la carie, conducendo tutti i tipi di studi che potrebbero essere necessari per verificare che tutto sia in ordine e completo e a sua volta conducendo una revisione della placca e del tartaro facendo se necessario una pulizia totale dei denti. Prendendoci cura dello stato dei denti e delle gengive del nostro bambino, miglioriamo il suo benessere ed evitiamo interventi molto più costosi.

      Lavati i denti tre volte al giorno.

      Si possono lavare tre volte al giorno dopo ogni pasto, (ma) bisogna fare molta attenzione nel modo corretto di spazzolare, fare movimenti ai lati, su e giù, cercare di raggiungere il più possibile tutte le zone che sono quasi non raggiunto raggiungere ma molto delicatamente per non danneggiare le gengive, devo aggiungere l'uso del filo interdentale per poter pulire le aree dove lo spazzolino non può raggiungere e seguito da un collutorio.

      La durata può essere di due o tre minuti; Ora non è solo il tempo ma la forza con cui si applica il pennello, deve essere morbido, per questo motivo si consiglia che la spazzolatura non duri più del tempo indicato ed evitare così di provocare abrasione dello smalto .

      Massaggia le gengive.

      Questo è estremamente facile e di vitale importanza, con un batuffolo di cotone sul dito indice sulla gengiva eseguiamo movimenti circolari per stimolarli, aumentare il flusso sanguigno ed eliminare le scorie di tessuto.

      La malattia parodontale è un problema causato da una scarsa igiene orale e lì la protagonista è la gengiva ma questo porta spesso all'alitosi: denti sciolti aprono spazi e compaiono spazi scuri tra di loro, a volte non dimentichiamo le parole pulire la gengiva, quindi evitate che passi da tutti quell'orribile caos dentale.

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Go up