Quali sono i sintomi di aborto spontaneo, le cause e il trattamento?

Luglio 5, 2022

La gravidanza può rappresentare l'evento più atteso per una donna, che genererà in lei molti cambiamenti. Ma potrebbero esserci anche alcuni rischi latenti per la futura madre, come la perdita spontanea del bambino. Ecco perché devi sempre essere vigile e riconoscere quali sono i sintomi di un aborto spontaneo .

Gli aborti spontanei sono molto comuni e tendono ad avere un'alta frequenza di incidenza, alcuni non sono nemmeno consapevoli di questo fatto. Poiché a volte i suoi sintomi sono impercettibili nel primo o nel secondo mese di gravidanza. Ma allo stesso modo, la donna deve essere attenta ai minimi segni che possono manifestarsi .

Uno degli aspetti più preoccupanti di questa situazione è che può manifestarsi prima dei primi tre mesi di gravidanza. Ed è allora che si pone l'accento sulle cure che una donna incinta deve avere per evitare in gran parte questo fatto sfortunato. Tuttavia, per questo è necessario sapere quali sono le possibili cause e quali trattamenti possono essere applicati.

    Cos'è l'aborto spontaneo?

    L'aborto spontaneo si riferisce alla perdita che si verifica naturalmente nel feto quando è ancora nei primi mesi di gestazione. In particolare , si verifica prima delle 12 settimane , tuttavia può verificarsi molto prima. In alcuni casi, si verificano quando la donna non era nemmeno consapevole di aspettare un bambino.

    Leggi di più  Come far durare più a lungo il mio profumo sulla pelle - Trucchi per fissare il profumo tutto il giorno

    Gli aborti possono avere diverse cause e alcune di queste sono dovute a motivi medici. Pertanto, è essenziale che la donna, dopo aver appreso di essere incinta, comprenda i rischi che può correre. Poiché questa situazione è principalmente dovuta a uno sviluppo insolito nel feto , ci sono anche altre cause che potrebbero portare a un aborto spontaneo.

    Perché si verifica un aborto spontaneo?

    Come abbiamo già accennato, quando si verifica un aborto spontaneo, è principalmente perché il feto non si è sviluppato normalmente . E in questo caso per un problema cromosomico e in questo caso avremo una gravidanza molare o una gravidanza molare parziale . Può verificarsi anche una morte fetale intrauterina o quando non si forma un embrione.

    Ci sono altre cause che possono generare un aborto spontaneo nelle donne ed è legato alle condizioni presenti nella futura madre. Come le infezioni del tratto urinario o uterino. Ma anche se ci sono altri problemi in quest'area e in particolare nella cervice. Il consumo di sostanze nocive per la salute come alcol , droghe o fumo.

    Se soffre di qualsiasi malattia non trattata o non controllata come diabete gestazionale , tiroide o problemi ormonali. Un'altra causa molto probabile di aborto spontaneo è rimanere incinta in tarda età . Anche a causa di problemi nel modo in cui le donne mangiano, quando c'è obesità, malnutrizione o che soffrono di pressione alta.

    Leggi di più  Come superare il crepacuore o l'amore non corrisposto per essere di nuovo felici? Fasi del crepacuore | Portale Femminile

    L'aborto si verifica in alcuni casi quando la donna soffre di disturbi emotivi o traumi. Bisogna inoltre sottolineare che la pratica di attività sportive, l'esercizio o l'avere rapporti sessuali con il proprio partner saranno possibili cause di aborti spontanei.

    Quali sono i sintomi dell'aborto spontaneo?

    La donna può rilevare alcuni segni che potrebbero indicare un aborto spontaneo, tra questi sintomi possiamo citare. Sentendo un forte dolore nella parte bassa della schiena o nell'addome, anche se possono verificarsi crampi anche in queste aree. Può mostrare sanguinamento, spotting o tessuto che esce dalla vagina.

    Non dovresti sempre pensare che la presenza di sanguinamento o secrezione vaginale sia causata da un aborto spontaneo. Questo può accadere nei primi mesi e continuare a essere incinta, nei casi in cui il tessuto è uscito dalla tua vagina, dovrai metterlo in un contenitore e portarlo immediatamente dal tuo medico curante per analizzarlo e verificare se è il feto.

    Come viene trattato l'aborto spontaneo caso per caso?

    Non tutti gli aborti spontanei sono uguali e ognuno avrà un modo diverso di essere curato , a seconda del caso particolare del paziente. Lo stesso accade con la sua prevenzione, che è soggetta a molti fattori che devono essere valutati. Di seguito indicheremo come effettuare una valutazione periodica e l'estrazione del contenuto dell'utero.

    Leggi di più  Perché non sono fortunato in amore? Come smettere di avere sfortuna e attirare l'amore | Portale Femminile

    valutazione periodica

    Non è possibile prevenire tutti gli aborti spontanei, è per questo che si suggerisce al paziente di effettuare dei controlli. Soprattutto se la donna ha avuto altri aborti o presenta alcuni sintomi che abbiamo già menzionato sopra. In questo caso, si raccomanda di tenerla sotto stretta osservazione e regolare assistenza prenatale .

    Quando si verifica un aborto spontaneo, il medico deve esaminare se vi sono stati resti di tessuto nell'utero o se, al contrario, l'espulsione del feto è stata eseguita completamente, nel caso in cui non sia così e vi siano resti , è necessario estrarre il contenuto dell'utero e si possono effettuare tre diversi trattamenti, a seconda dei casi.

    • Gestione in attesa, in cui si prevede che il corpo della donna espelle naturalmente il tessuto che rimane nell'utero.
    • L'altro trattamento è la gestione medica, che consiste nella somministrazione di farmaci alla donna per favorire l'espulsione .
    • E l'ultimo trattamento è la gestione chirurgica, in cui la donna viene sottoposta a un intervento chirurgico per rimuovere il resto del tessuto.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Go up