Lo stato emotivo può essere trasmesso al bambino durante l'allattamento?

Agosto 29, 2022

Rate this post

Come ogni altra relazione, vogliamo sempre essere in grado di distinguere quali emozioni ci trasmettono e sapere come ci sentiamo nei loro confronti. Ebbene, una delle relazioni che ci permette di conoscere queste emozioni è quando una donna ha un bambino, poiché è una delle relazioni più intime che possono esistere da madre a figlio. Allo stesso modo, quando una donna trascorre molto tempo con il suo bambino, si permette di stabilire una connessione in cui può capire cosa provano entrambe le parti.

Inoltre, è molto vero che durante il periodo dell'allattamento al seno le emozioni della madre vengono trasmesse al bambino, a causa della loro stretta relazione poiché il bambino si stava formando nel grembo materno. Per questo motivo, è necessario prestare attenzione allo stato emotivo di fronte al bambino.

    In che modo lo stato emotivo della madre influisce sul bambino durante l'allattamento?

    In generale, le persone tendono a trasmettere il loro stato emotivo con le persone che li circondano e queste persone distinguono bene in quale stato emotivo si trovano. Ora molto di più quando una donna sta allattando, perché ogni sua emozione può essere percepita e sentita dal bambino. Ciò è dovuto alla stretta relazione che una madre ha con il suo bambino dal momento in cui si sta formando nel grembo materno. Durante la gravidanza una donna che prova tristezza, felicità o un'altra emozione, anche il bambino prova questa emozione.

    Leggi di più  Quali alimenti combattono l'HPV e altre malattie? | Portale femminile

    Inoltre, durante il periodo della gravidanza le diverse emozioni che si hanno influenzeranno direttamente il bambino e questo influenzerà il suo sviluppo e sarà data molta più importanza al periodo dell'allattamento al seno. Allo stesso modo, alcune indagini che sono state condotte hanno concluso che lo stato emotivo di una madre può influenzare negativamente il suo bambino. Per questo motivo è necessario che durante la gravidanza e l'allattamento si debbano prestare attenzione alle emozioni negative in modo che non influiscano sullo sviluppo emotivo del bambino.

    Un chiaro esempio del negativo di un cattivo stato emotivo di una madre seria, se è triste durante il periodo dell'allattamento, questo potrebbe influire direttamente sulla produzione di prolattina e ossitocina , che sono responsabili della produzione del latte materno. Oltre a questo, non solo influirà su questo, ma colpisce anche il sistema endocrino, facendo sì che non avvenga correttamente.

    D'altra parte, quando una madre che allatta al seno sperimenta uno stress prolungato, fa sì che il corpo generi una serie di ormoni chiamati cortisolo. Questi ormoni fanno sì che alcune funzioni del nostro corpo si interrompano e vengano considerate meno importanti, come le funzioni del nostro sistema digestivo e del sistema immunitario. Tutto ciò riguarda il bambino perché il piccolo può sentire ciò che prova sua madre.

    Che tipo di emozioni possono essere trasmesse al bambino durante l'allattamento?

    Per alcune donne può essere frustrante sapere di essere incinta a causa dei diversi cambiamenti che si verificano durante questo periodo. Inoltre, quando partoriscono e affrontano il periodo dell'allattamento al seno, possono entrare in uno stato di stress, frustrazione, gioia e altre emozioni che potrebbero provare di fronte a questa situazione.

    Leggi di più  Perché neonati e bambini imbavagliano?

    Ora è noto che qualunque cosa una madre provi emotivamente, anche il suo bambino lo sentirà e percepirà , questo è dovuto alla stretta connessione tra i due. Per quanto riguarda le emozioni che possono essere trasmesse al bambino durante l'allattamento, sono: gioia, amore, tristezza, dolore, rabbia e altre emozioni.

    Quali sono le conseguenze della trasmissione dello stato emotivo al bambino durante l'allattamento?

    La salute emotiva sarà molto fondamentale per lo sviluppo del bambino e non solo per lui ma anche per la madre. Essere una madre con uno stato emotivo di depressione farà sì che in quanto tale la madre non possa prendersi cura del bambino così com'è e che non trasmetta emozioni positive. A seconda dello stato emotivo della madre sarà la salute emotiva del bambino . Allo stesso modo, le conseguenze che lo stato emotivo della madre potrebbe portare al bambino sono:

    • Crescita ritardata del bambino.
    • Ritardo nello sviluppo del bambino.
    • Difficoltà a dormire.
    • Problemi emotivi.
    • Problemi di comportamento.
    • Problemi di apprendimento.

    Consigli per evitare di trasmettere lo stato emotivo al bambino durante l'allattamento

    Nel modo in cui gestiamo le nostre emozioni durante il periodo dell'allattamento sarà ciò che trasmettiamo al bambino, se ci sentiamo tristi, lo saranno anche loro. Ora, se ci sentiamo felici e pieni di amore, i piccoli conosceranno e prenderanno questa sensazione. Per questo motivo, è importante che quando abbiamo uno stato emotivo negativo, possiamo lavorarci sopra e non permettere che influisca sul nostro bambino. Questo può essere ottenuto scegliendo di prendere abitudini che siano positive e che ci permettano di rilassarci, lasciando da parte ogni emozione negativa. Ciò che si può fare sono esercizi, lettura di libri su pensieri ed emozioni positive, gruppi di supporto emotivo.

    Leggi di più  Quanto peso guadagnano i bambini ogni settimana di gravidanza?

    Trova metodi alternativi per l'allattamento al seno

    Quando allatti al seno, se hai stati emotivi negativi, ciò influenzerà la produzione di latte materno. Pertanto, sarebbe necessario optare per altre modalità alternative di allattamento al seno per il bambino, poiché attraverso il latte materno il bambino potrebbe subire conseguenze negative in termini di aumento di peso. D'altra parte, sceglieremmo di nutrire il bambino attraverso un biberon o un altro utensile in modo che il nostro stato emotivo non influisca sulla sua salute.

    Proteggere la relazione infermieristica

    Sarà molto necessario che come madri possiamo lavorare sulle nostre emozioni in modo che non influiscano direttamente sul nostro bambino. Pertanto, è necessario saper curare il rapporto che si ha con il bambino e che invece di essere negativo è più positivo e che si instaura un rapporto più affettivo.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up