È brutto dormire con il bambino nello stesso letto?

Febbraio 24, 2022

Rate this post

Quando arriva un nuovo bambino, è accompagnato da tenerezza ed emozioni, ma ciò che molte persone non menzionano è quanto possa essere estenuante e difficile prendersi una pausa o passare una buona notte. Attualmente alcune madri praticano il co-sonno, favorendo l'alimentazione notturna e ottenendo un riposo migliore.

Molti discutono ancora se sia opportuno praticarlo o meno, ma sarà senza dubbio una decisione personale che ogni famiglia dovrà prendere. Per farlo, dobbiamo prima sapere di cosa si tratta e qui spiegheremo come funziona.

 

Cos'è il co-sleeping e come influisce sul rapporto della madre con il bambino?

Quando parliamo di co-sleeping ci riferiamo alla situazione in cui il bambino condivide il letto con i suoi genitori, alcune volte o ogni notte. Il bambino può dormire nello stesso letto o con una culla attaccata , questa sarebbe l'opzione più sicura per lui.

Svolgere questa pratica aiuta a sviluppare ulteriormente il legame materno, favorendo l'attaccamento tra il bambino e sua madre, permettendole anche di offrire una pronta risposta ai pianti e ai bisogni del bambino.

Quando dovrebbe essere cambiato il bambino dalla culla al letto?

Tutto dipende dallo sviluppo di ogni bambino, alcuni decidono di fare il passaggio dalla culla al proprio letto intorno ai due anni , ma ci sono anche casi in cui non lo fanno fino all'età di cinque o sei anni. L'importante è non avere fretta e rispettare il tempo di ogni bambino. Anche se sappiamo che alcuni motivi hanno a che fare con il proteggerlo dal farsi male, sia sbattendo la testa contro le ringhiere o in quei momenti in cui il nostro bambino inizia a provare a diventare uno scalatore.

Leggi di più  Ogni quante ore dovrebbe essere nutrito il bambino?

Principali vantaggi di dormire con il bambino nello stesso letto

Aumenta l'allattamento al seno

Attualmente le mamme praticano il co-sleeping per aumentare il contatto con il bambino, potendo assecondare l'allattamento al seno per un periodo più lungo durante la notte, favorendo un più rapido calmamento del bambino e dei suoi bisogni di fame. Sebbene il co-sleeping sia raccomandato per i bambini di età superiore ai tre mesi.

Meno pianto e più riposo

Migliorando il riposo della mamma, facilita l'attenzione del bambino senza doversi alzare dal letto, può offrire una rapida risposta di attenzione ai bisogni del piccolo, calmando così il suo pianto e riducendo lo stress che si verifica in lui, durante l'attesa.

Legame madre-figlio più forte

Un maggiore contatto fisico con sua madre gli fornisce una sicurezza emotiva che favorirà il legame tra i due . Il co-sleeping consente un approccio dalla nascita all'infanzia, essendo una buona pratica genitoriale. Permette inoltre alla madre di riposare durante la giornata con il suo bambino durante il pisolino, soprattutto durante i primi giorni quando stare al passo con un neonato è così faticoso.

Leggi di più  Cosa fare per calmare l'ansia alimentare nei bambini

Migliora lo stato di salute

Quando il bambino dorme vicino a mamma e papà, gli permette di avere una temperatura corporea più regolare, il sistema immunitario funziona meglio, i livelli ormonali sono regolati, la frequenza cardiaca e la respirazione si stabilizzano.

sincronia termica

Esiste un fenomeno noto come sincronia termica e si verifica durante l'allattamento, dove la temperatura del latte materno è regolata in base a quella del bambino. Se il bambino è molto caldo diminuisce di un grado, se invece è molto freddo aumenta di due. Sebbene sia qualcosa che si verifica attraverso l'allattamento al seno attraverso il contatto pelle a pelle, sarebbe logico pensare che possa accadere quando il nostro bambino dorme insieme.

Aumento di peso

Quando il bambino dorme con la madre, l'allattamento al seno viene praticato molto di più, oltre a favorire l'allattamento al seno per un tempo più lungo durante l'allattamento notturno, motivo per cui è molto importante durante lo sviluppo del bambino, che porterà ad un maggiore aumento di peso.

È assolutamente sicuro dormire con il bambino nello stesso letto?

Ci sono opinioni diverse sulla sicurezza del co-sleeping e se sia davvero conveniente. Dal momento che è collegato in un certo modo alla sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS) . Sebbene la causa esatta di questa incidenza non sia ancora nota, si ritiene che sia l'incapacità del bambino di riprendere fiato dopo un periodo di apnea notturna. Per ottenere il co-sleeping e ridurre i rischi , è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

  • Il co-sleeping può essere praticato dopo che il bambino ha più di 3 mesi.
  • Dovrebbe essere evitato nei bambini prematuri o di basso peso alla nascita.
  • Non co-dormire se i genitori sono sotto l'influenza di qualsiasi sostanza.
  • Da evitare in situazioni di estrema stanchezza, soprattutto nell'immediato periodo postpartum.
  • La superficie su cui dormi con il bambino dovrebbe essere solida e piatta.
  • Non possono condividere il letto con altri parenti oltre al padre, alla madre e al bambino.
  • Non utilizzare coperte pesanti o trapunte.
  • La temperatura della stanza non può essere molto alta, poiché modificherà la temperatura del bambino a causa del calore eccessivo.
Leggi di più  Quali alimenti sono vietati prima del primo anno di vita?

Qual è l'età appropriata per smettere di dormire insieme?

Non esiste un'età esatta in cui i bambini inizino a dormire da soli, idealmente questo dovrebbe accadere quando il bambino è pronto a farlo. Dopo che i bambini si saranno sentiti al sicuro e avranno capito che non c'è pericolo nella loro casa e che i genitori saranno loro vicini, venendo quando ne avranno bisogno, acconsentiranno a dormire da soli. Si consiglia di motivarli attraverso una stanza adatta a loro, con uno spazio in cui si sentano a proprio agio e si divertano. Sebbene alcuni bambini di solito inizino a dormire nel proprio letto intorno ai 3 o 4 anni, gli esperti raccomandano di dormire insieme fino a quando il bambino non ha 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go up