Come rispondere a domande scomode che i bambini fanno in modo intelligente? Tipi di risposte

Agosto 2, 2021

Come genitori tendiamo a far fronte molto ai nostri piccoli, visto che non capiscono certe situazioni, quindi ci arrabbiamo davanti alle domande scomode dei bambini e alla loro curiosità di sapere.

Si potrebbe dire che provare un po' di adrenalina davanti, le domande dei bambini ai genitori, sia inevitabile poiché inaspettate e poco contestualizzate.

Come rispondere alle domande scomode che i bambini fanno in modo intelligente? Tipi di risposte

In molti casi, non abbiamo gli strumenti per rispondere alle domande scomode dei nostri figli. Quindi, ecco alcune cose da considerare che daranno un modo leggermente più piacevole per rispondere alle domande scomode di tuo figlio.

Indice

    Quali domande temono o temono di più i genitori?

    Il mondo è molto vasto e ogni giorno ci permette di scoprire cose nuove , per questo motivo i giovani fanno attenzione a cose diverse man mano che invecchiano, quindi è comune sentire da un bambino sano chiedere il perché di tutto ciò che afferrano la tua attenzione. Questo di solito è un po' contraddittorio, dal momento che molti genitori si lamentano spesso "mio figlio chiede perché".

    Leggi di più  Come prendersi cura della pelle matura Qual è il miglior trattamento per il viso? | Portale Femminile

    In questo senso, avere un'attitudine al fastidio o alla riluttanza di fronte alle domande dei nostri figli è un atteggiamento controproducente, poiché non soddisfacendo la loro risposta cercheranno una guida da altre persone che potrebbero non sapere come guidarli nel percorso che desideriamo per loro.

    Si può dire che le domande scomode dei figli che i genitori temono sono legate a questioni che per noi è difficile toccare, poiché richiedono di rivelare i nostri sentimenti più profondi e ogni persona le gestisce e le interpreta in modo diverso, in queste circostanze il più saggio cosa da fare sarebbe rispondere: "Per ora non ho la risposta, ma insieme lo scopriremo "

    Indipendentemente dall'età del bambino, contestualizzare l'idea è la prima cosa per fare luce su come rispondere a un perché, anche su come rispondere alle domande più difficili dei bambini, poiché il bambino sta esprimendo le parole che sa di più non necessariamente è quello che tu voglio sapere.

    Cioè, forse la tua intenzione è sapere a cosa serve, ma mostra un perché . Questo è un punto chiave sul motivo per cui i bambini sono così insistenti nel chiedere.

    Leggi di più  Quali sono gli esami medici o i test che vengono eseguiti durante il terzo trimestre di gravidanza? | Portale Femminile

    Come rispondere alle domande sulla morte di tuo figlio?

    Senza dubbio, la morte di un essere umano può essere qualcosa di sconvolgente nella vita di una persona, soprattutto se si tratta di un parente. Gli esperti raccomandano che vivere il processo (vedere il malato, poi assistere alla veglia funebre e infine al funerale) permetta al bambino di capire che la persona non ci sarà più e può chiudere il ciclo.

    Per quanto possa sembrare difficile, se il piccolo ha vissuto una scena in cui ha cercato di rianimare la persona e non è stato raggiunto, darà un messaggio al subconscio che non c'era altro da fare, permettendogli di accettare il fatto.

    Pertanto, non è consigliabile tenerli lontani da ciò che è accaduto e da quanto possa essere dura l'assenza della persona. La cosa migliore è affrontare il duello, insieme come una famiglia. È qualcosa che alla fine entrerà nella nostra vita e dobbiamo prepararci per questo.

    Leggi di più  Cos'è l'Hydrafacial e a cosa serve? Quali sono i vantaggi del trattamento Hydrafacial? | Portale Femminile

    Cosa rispondo quando mio figlio mi chiede del sesso?

    Come accennato, le diverse età hanno i loro interessi e un punto critico nell'evoluzione della persona è la pre-adolescenza e l'adolescenza, poiché si subiscono cambiamenti fisici durante lo sviluppo, cambiamenti sociali quando si passa a un altro livello accademico, il che implica una maggiore responsabilità e impegno .

    C'è da aspettarsi, quindi, che le domande scomode per i bambini dai 10 ai 12 anni, siano legate al sesso . I piccoli stanno iniziando in quella fase e non hanno idea di cosa significhi, quindi se viene trattato come un argomento tabù, o le preoccupazioni dei nostri figli vengono ignorate, si sentiranno ritirati e a disagio.

    L'ideale è sapere cosa vuole veramente sapere nostro figlio. Prima di qualsiasi domanda, la risposta non sarà mai un'azione repressiva o aggressiva nei confronti del nostro piccolo perché non capirebbe il motivo della nostra azione e ciò che si otterrebbe è bloccare la sua curiosità e anche la fiducia nel raccontarci un evento.

    Fondamentale è poi cercare nei genitori consigli educativi che ci permettano di orientare al meglio le nostre risposte.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up