Come promuovere o sviluppare empatia nei bambini

Marzo 4, 2022

Rate this post

Essere genitori comporta una serie di responsabilità; uno di questi è crescere buoni figli per noi e per il mondo. Aiutarli a sviluppare la loro empatia consentirà loro di socializzare, di aiutare gli altri e di essere rispettosi. Cresceranno essendo generosi e impareranno a trattare tutti allo stesso modo senza discriminare nonostante le loro differenze.

    Che cos'è l'empatia e che ruolo gioca nello sviluppo dei bambini?

    Sappiamo che l'empatia è la capacità che tutti noi sviluppiamo per comprendere i sentimenti e le emozioni dell'altro. Questo non è qualcosa che accade dal momento della nascita, ma piuttosto si sviluppa nel corso degli anni. Quando i bambini sono piccoli sono abituati a sentirsi al centro dell'attenzione nella loro casa e famiglia, man mano che crescono iniziano a sviluppare questo sentimento di empatia, noterai sicuramente che stanno guardando un programma in televisione e qualcosa li commuove , risvegliandosi nei sentimenti di tristezza o felicità.

    Ecco perché dobbiamo aiutarli a comprendere quelle emozioni in modo che comprendano l'importanza di prendersi cura e di essere comprensivi con i bisogni degli altri. Situazione che li aiuterà ad acquisire migliori abilità sociali per relazionarsi con le persone che li circondano. Siamo il miglior esempio che possiamo dare ai nostri figli, se ci preoccupiamo di quello che succede loro e facciamo loro vedere che ci prendiamo cura di loro e delle loro opinioni, li renderemo empatici anche con gli altri.

    Da quale età è consigliabile incoraggiare l'empatia nei bambini?

    Durante il primo anno di vita i bambini si relazionano istintivamente con ciò che li circonda, ancora non conoscono la propria identità e tanto meno quella degli altri, dopo un anno iniziano ad avere conoscenza del proprio essere e a distinguere gli altri come persone diverse da se stessi . Dopo due o tre anni, iniziano a riconoscere e comprendere alcuni dei loro sentimenti come felici, arrabbiati o tristi e capiscono anche un po' di più che anche le persone intorno a loro hanno le proprie emozioni.

    Questo è il momento in cui dovremmo trarre vantaggio dall'iniziare a coltivare in loro empatia, poiché già dall'età di sei anni riconoscono come si sentono o cosa pensano intorno a loro, anche se ancora non ne comprendono appieno il comportamento e non sanno come mettersi completamente nei panni dell'altro. .

    Leggi di più  Come nascondere o ritoccare le radici in modo naturale? Applica correttamente il colorante per radici con una copertura per radici | Portale Femminile

    In che modo il valore dell'empatia è correlato alle emozioni?

    Il valore dell'empatia ci permette di uscire un po' dall'io per metterci al posto dell'altro e capirne i bisogni; questo ci aiuta ad avere relazioni sociali armoniose e ci permette di comprendere di più le persone che ci circondano attraverso il trattamento quotidiano e il miglioramento delle relazioni familiari, poiché si ottiene una maggiore collaborazione e comprensione tra tutti; sul lavoro raggiungere una maggiore produttività mostrando interesse per dipendenti o colleghi; con i conoscenti concedendo la possibilità di nuove amicizie e anche con la coppia che realizza un rapporto più stabile e felice, sentendosi capita.

    Qual è il ruolo dei genitori nel promuovere o sviluppare l'empatia nei bambini?

    Se i nostri figli osservano che tralasciamo le altre persone senza tener conto dei loro bisogni, tratteranno i loro amici allo stesso modo. E un bambino con poca o nessuna empatia sarà un adulto senza abilità sociali e poca intelligenza emotiva . I genitori devono fornire loro strumenti che si evolvono man mano che il bambino esce dall'adolescenza, poiché forniscono interesse in base al loro stadio di sviluppo.

    È possibile lavorare o sviluppare empatia nei bambini attraverso il gioco?

    Impara a sviluppare empatia attraverso il gioco; A seconda dell'età del bambino e della sua capacità di comprensione, di solito è più efficace della semplice lettura o scrittura dell'argomento, poiché consente loro di interiorizzare meglio le parole. Alla fine di questo articolo ti lascio alcuni giochi che puoi mettere in pratica con i bambini più grandi. E qui condividerò 3 giochi da fare con i più piccoli di casa:

    • Mimetismo: dove sussurrerà un'emozione, che sia gioia, rabbia o tristezza, e il bambino la interpreterà in qualche situazione, ad esempio: gioia “è alla sua festa di compleanno e apre un regalo molto speciale, era quello che ha sempre voluto! ” tutto attraverso il mimetismo.
    • Guardarsi negli occhi: qualcosa che anche gli adulti a volte evitano di fare e che si rivela semplicissimo. Dovresti chiedere loro di sedersi l'uno di fronte all'altro e di fissarsi negli occhi per un minuto. Sebbene tutto esploda in disagio e risate, sarai sorpreso di conoscere tutte le informazioni che imparerai dall'altro durante quei secondi. Alla fine del tempo, ognuno deve descrivere il partner, non dal fisico ma dalla sua personalità e fare alcune domande: come pensi che sia il tuo partner? Timido, divertente, allegro?
    Leggi di più  A che età un bambino può indossare le lenti a contatto?

    Perché è importante sviluppare il valore dell'empatia nei bambini?

    Un bambino con genitori che incoraggiano l'empatia fin dalla tenera età; crescerà e diventerà un adulto sensibile, comprensivo e socievole con l'ambiente. Oltre ad essere bambini meno aggressivi e capaci di esprimere le proprie emozioni, aiutandoli a crescere sicuri di sé.

    Le migliori attività ed esempi per lavorare, incoraggiare o sviluppare empatia nei bambini

    Esibizioni teatrali

    Attraverso il teatro si formano grandi attività, in questo caso si parlerà di empatia e sicuramente vi starete chiedendo come questo può aiutare nello sviluppo dell'empatia? Ebbene, la realtà è che un attore che non sa incarnare un ruolo perché non si identifica, non può offrirne l'autenticità, quindi non trasmetterà un'emozione al pubblico. Partecipa a spettacoli teatrali o indossalo e interpreta personaggi diversi; Può insegnarti a capire dalla personalità, alle emozioni della stessa e viverle in modo fittizio come se fossero le tue stesse emozioni.

    Casa

    Attraverso la danza promuoviamo il benessere fisico e le relazioni sociali; poiché aiuta positivamente il nostro stato d'animo e ci permette di decidere di correre nuovi rischi. Nei bambini genera un clima di fiducia e permette loro di sentirsi su un piano di parità, aiutando così a comunicare con i loro coetanei. Possono fare un cerchio mentre ballano e andare uno ad uno al centro per muoversi come vogliono senza sentirsi in imbarazzo e senza i passi di un ballerino professionista, fallo semplicemente come provano le loro emozioni con la canzone che stanno ascoltando nello stesso momento in cui i bambini del circolo continuano a incoraggiarlo.

    Canzone

    Per la RAE, la musica è "l'arte di combinare i suoni della voce umana o degli strumenti, o di entrambi contemporaneamente, in modo tale che producano gioia, commuovendo la sensibilità, felicemente o tristemente". La musica è molto importante nell'educazione dei bambini . Ci sono ritmi o testi di canzoni che possono generare così tante emozioni che possono insegnare al bambino a identificarle, una canzone che puoi insegnargli la puoi trovare come: La roccia delle emozioni , su YouTube, insegna al bambino come agire se vedono un amico triste e come identificarsi con esso.

    aumentare la lettura

    Studi recenti concludono che la lettura è un grande alleato per sviluppare l'intelligenza emotiva . Possiamo incoraggiare l'empatia attraverso le storie, poiché queste di solito li mettono nei panni dei personaggi mentre cercano di capire le loro emozioni e le conseguenze delle loro azioni.

    Leggi di più  Cos'è Vajacial o Vaginal Facials? Come mantenere l'igiene intima femminile?

    Una storia ben fatta, diverte, aggancia e diverte il bambino aiutandolo a sviluppare la sua intelligenza emotiva e sociale, qui vi lascio 4 storie che potete cercare per leggerlo:

    • Cinque minuti di pace di Jill Murphy dai 3 anni in su.
    • Il pirata delle stelle di Albert D. Arrayás +3 anni.
    • Il piccione ha bisogno di un bagno da Mo Willems +3 anni.
    • Questa non è una giungla di Susanna Isern e Rocio Bonilla da +3 anni.

    giochi cooperativi

    • Il gioco della ragnatela: è un'attività che permetterà loro di socializzare con gli altri bambini, permettendo loro di conoscersi e di creare un legame tra loro. Consiste nel farli sedere in cerchio mentre uno di loro prende un gomitolo, dice il suo nome e condivide con i compagni quello che gli piace fare nel tempo libero; poi passa la palla al compagno che vuoi, senza lasciar andare la fine e continua così in successione fino a formare una ragnatela.
    • Disegna il tuo compagno di classe o amico: in questo gioco, ogni bambino deve scrivere il proprio nome su un pezzo di carta, poi l'insegnante raccoglie i fogli e li distribuisce tra i bambini; Ognuno deve attirare il partner tenendo conto di qualcosa che è caratteristico della sua personalità e che cattura la sua attenzione. In questo modo conosceranno meglio i loro compagni di classe.
    • Il gioco delle scarpe: questa attività è altamente consigliata ai bambini più piccoli che imparano a mettersi nei panni del partner e cercano di scoprire come la pensano. Qui devono sedersi in cerchio e scambiare le scarpe con il compagno alla loro destra, poi l'insegnante farà delle domande ad ogni bambino e lui dovrà rispondere come se fosse il proprietario delle scarpe.
    • Il gioco delle carte: ogni bambino scriverà su un pezzo di carta qualche situazione che lo ha infastidito o infastidito durante la giornata, poi deve metterlo in una scatola e andare uno per uno a scegliere una carta a caso, leggerla ad alta voce e pensare un tipo di soluzione o consiglio che aiuta il partner a sentirsi meglio. Questo ti permetterà di cercare di capire le emozioni dell'altro.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up