Come invertire la pianificazione definitiva per ottenere la gravidanza? | Portale femminile

Luglio 5, 2022

I metodi contraccettivi oggi sono piuttosto avanzati e ne esistono di diversi tipi a seconda della richiesta di ogni coppia o persona in particolare. Ultimate Methods o Ultimate Planning, come viene spesso chiamato anche, è uno di questi.

Poter conoscere di cosa si tratta questo metodo apre le porte a un nuovo modo di prenderti cura di te, tuttavia nella mente di chi lo ascolta sorgono sempre dei dubbi e oggi ti portiamo tutte le informazioni a riguardo affinché tu rimanga informato.

    Qual è la pianificazione finale?

    La pianificazione definitiva, detta anche metodica definitiva, è una procedura chirurgica in cui la persona che la esegue diventa sterile o sterile . Esiste sia per gli uomini che per le donne e il suo utilizzo è consigliato dopo aver avuto una maternità e una paternità soddisfatte, vale a dire che non si vogliono più avere più figli.

    Quali sono i meccanismi più utilizzati per realizzare la progettazione definitiva?

    Non sono solo i più utilizzati, ma sono gli unici. I meccanismi per effettuare la pianificazione definitiva sono la vasectomia nel caso degli uomini e la legatura delle tube nel caso delle donne.

    • Vasectomia: è una procedura mediante la quale i vasi deferenti responsabili del trasporto dello sperma dai testicoli alle vescicole seminali vengono tagliati o legati. Tutto questo processo impedisce allo sperma di trovarsi nel liquido seminale. Può essere un'operazione ambulatoriale che utilizza solo l'anestesia locale.
    Leggi di più  Che cos'è Celotype e come sapere se ho una gelosia malsana o una gelosia patologica? Quali tipi di gelosia esistono? | Portale Femminile
    • Legature delle tube: è una procedura chirurgica relativamente rapida in cui le tube di Falloppio vengono legate, tagliate o cauterizzate per impedire all'uovo di raggiungere l'utero per essere fecondato.

    È possibile invertire la pianificazione definitiva per ottenere una gravidanza?

    Sì, nel caso degli uomini, la vasectomia può essere annullata con un intervento chirurgico chiamato vasovasostomia . Attraverso questo, i vasi deferenti vengono riuniti in modo che lo sperma possa tornare al liquido seminale.

    Nel caso delle donne si può eseguire una ricanalizzazione delle tube di Falloppio . Questo è efficace al 60%, tuttavia, se non funziona, è possibile utilizzare l'inseminazione artificiale.

    Opzioni per invertire la pianificazione definitiva negli uomini e nelle donne

    Nel corso degli anni, una persona che ha scelto di sottoporsi a una pianificazione definitiva può desiderare di avere figli o rimanere incinta . Come ti abbiamo già detto, se ci sono modi per invertire questo processo, te lo spiegheremo in dettaglio di seguito.

    Ricanalizzazione delle tube di Falloppio

    Lo scopo di questo intervento è quello di unire le tube di Falloppio che erano state legate, tagliate o cauterizzate. Dopo l'intervento chirurgico, l'ovulo è libero di muoversi attraverso i tubi e scendere nell'utero, proprio come lo sperma può raggiungerli e fertilizzare l'uovo.

    Questo intervento può essere eseguito solo se la lesione ai tubi non è stata molto abrasiva e c'è spazio per la ricanalizzazione.

    Leggi di più  Come sono i pantaloni a zampa o i jeans, gli stivali larghi o i bootcut per le donne? | Portale Femminile

    D'altra parte, il grado di efficacia dipenderà anche dall'età della donna, dal suo indice di massa corporea e dalla lunghezza dei tubi rimasti dopo la loro legatura. C'è il rischio che non funzioni , infezione postoperatoria, lesioni agli organi adiacenti o gravidanza extrauterina.

    Ricanalizzazione del dotto deferente

    In questo intervento chirurgico, viene praticato un taglio nel testicolo per identificare i vasi deferenti ed estrarre la parte che è stata occlusa nella vasectomia. Successivamente si uniscono le estremità lasciate libere e si studiano la presenza e le caratteristiche degli spermatozoi.

    Questa procedura ha un tasso di efficacia che varia dal 40% all'80%. Tra i rischi che possono verificarsi ci sono lividi, dolore, infezione e il possibile fallimento della ricanalizzazione.

    Va tenuto presente che il fatto che si realizzi la ricanalizzazione non implica il recupero della fertilità dell'uomo.

    Fecondazione in vitro

    La fecondazione in vitro è una buona opzione nel caso in cui la donna non sia in grado di ricanalare le sue tube di Falloppio, come nel caso dell'uomo con i vasi deferenti.

    Nella fecondazione in vitro si ottengono l'ovulo della donna e lo sperma dell'uomo per effettuare la fecondazione in laboratorio. Successivamente, questo ovulo fecondato viene trasferito nell'utero della donna in modo che la gravidanza si sviluppi in modo soddisfacente.

    Che tipo di prove sono richieste per invertire la progettazione definitiva?

    Nel caso degli uomini, lo specialista potrebbe richiedere un'ecografia scrotale per visualizzare la struttura interna dei testicoli prima di eseguire una vasovasostomia.

    Leggi di più  Come applicare il Botox capillare sui capelli

    Nel caso delle donne può essere richiesta un'ecografia pelvica , preferibilmente intravaginale. Gli esami del sangue preoperatori o di controllo dipenderanno da ciò che il medico specialista osserva durante la consultazione.

    Qual è il tasso di efficacia dei metodi per invertire la pianificazione finale?

    La ricanalizzazione delle tube di Falloppio ha un tasso di efficacia del 60% e negli uomini l'efficacia della vasovasostomia varia tra il 40% e l'80%.

    Naturalmente, tutto dipende dalle condizioni delle tube di Falloppio e dei vasi deferenti. Ogni paziente deve essere individualizzato e l'efficacia dei metodi per invertire la pianificazione definitiva dipenderà dalla sua situazione.

    Nelle donne, lo specialista indicherà quando sarà necessario un consulto di controllo per visualizzare il miglioramento delle tube , tuttavia, alcuni tipi di rimedi naturali possono essere provati per la loro ostruzione , ma è importante consultare prima il medico.

    Dopo la vasovasostomia, il medico curante richiederà dei test di fertilità per accertare l'efficacia dell'intervento e per sapere quale grado di fertilità la persona sarà in grado di gestire.

    Esistono test domiciliari che possono essere utilizzati per scoprire se un uomo è fertile o meno, tuttavia questo tipo di test non può essere utilizzato dopo l'intervento chirurgico per ricanalare i vasi deferenti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Go up