Come guarire un'episiotomia durante il postpartum? Come fai a sapere se stai guarendo? | Portale Femminile

Settembre 9, 2021

Rate this post

Sebbene il parto possa essere programmato più volte, è solo al momento del parto che vengono apportate le ultime modifiche e accordi. L'episiotomia è di grande aiuto in certe occasioni per facilitare il parto, se vuoi saperne di più qui te lo diciamo noi.

Che cos'è un'episiotomia?

L'episiotomia è un taglio che viene praticato all'apertura della vagina al momento del parto. Il taglio viene praticato nel perineo, passando attraverso i muscoli e la pelle tra la vagina e l'ano. Tuttavia, nonostante in certe occasioni possa facilitare il parto, non viene più eseguito con la frequenza di prima.

Quando una donna è in travaglio, il medico può ordinare un'episiotomia, ma spetta alla donna decidere se vuole o meno fare questo piccolo intervento chirurgico , poiché può presentare rischi come:

  • Eccessiva lacerazione del taglio che può raggiungere i muscoli intorno all'ano.
  • L'emorragia potrebbe peggiorare.
  • Macchie o infezione da taglio.
  • I rapporti sessuali possono essere estremamente dolorosi dopo il parto nei primi mesi.
Leggi di più  Come riconoscere o rilevare un grave problema di infedeltà virtuale su WhatsApp | Portale Femminile

Nel caso in cui la madre abbia bisogno di un'episiotomia per partorire con successo nonostante i rischi, il medico farà quanto segue:

  • Prima che la testa del bambino esca, il medico farà un'iniezione di anestetico. Se l'epidurale è già stata posizionata, non sarà necessaria.
  • Quindi si effettua un piccolo taglio che può essere di due tipi:
    • Incisione mediana che è la più comune. Viene praticato un taglio dritto al centro del perineo.
    • incisione mediolaterale fatta ad angolo. Questo richiede molto più tempo del normale per guarire, ma protegge da uno strappo più grande.
  • Una volta effettuata l'apertura, il medico rimuoverà il bambino e la placenta.
  • Infine, con i punti l'incisione verrà richiusa.

Quando è necessaria un'episiotomia?

Non tutte le donne hanno bisogno di un'episiotomia per partorire. E in effetti oggi i medici dicono che è molto meglio per le donne avere un parto naturale senza bisogno di un'episiotomia.

È stato affermato che è molto più salutare che il parto segua il suo corso come nei parti del travaglio, e se la vagina deve lacerarsi è meglio se avviene in modo naturale . Poiché in questo modo puoi guarire meglio e più velocemente. E la donna non rischia che il taglio sia così profondo da non potersi rimarginare, si infetti o che si strappi più del normale.

Leggi di più  Come rimanere incinta se ho una riserva ovarica bassa?

Tuttavia, nessuna nascita è uguale all'altra. Quindi dipenderà dalle condizioni della madre e del bambino determinare se sia necessaria o meno un'episiotomia. In alcuni casi, l'episiotomia può essere necessaria per garantire la salute della madre e del bambino:

  • La posizione della madre per la spinta deve essere sufficientemente inclinata o sdraiata per garantire la corretta uscita del bambino.
  • Quando la testa o le spalle del bambino sono troppo larghe per la vagina della madre.
  • Nel caso in cui il bambino sia in posizione capovolta.
  • Se sono necessari strumenti di estrazione per aiutare il bambino a uscire.

Se temi di aver bisogno di un'episiotomia durante il travaglio, puoi prevenirla facendo quanto segue, riducendo così le tue possibilità:

  • Pratica gli esercizi di Kegel.
  • Eseguire massaggi perianali per sei settimane prima della gravidanza.
  • Partecipa ai corsi di preparazione e impara a controllare la respirazione e la spinta.
  • Eseguire esercizi per le donne in gravidanza .

Segni che un'episiotomia sta guarendo

Se hai subito un'episiotomia durante il parto, dovresti prestare particolare attenzione ai seguenti sintomi che possono significare una complicazione nella guarigione dell'episiotomia:

Leggi di più  Come curare l'occhio pigro nei bambini con una benda sull'occhio
  • Dolore costante nella zona.
  • Aumento dell'infiammazione.
  • L'area rimane rossa.
  • Calore costante nella ferita.
  • La cicatrice è aperta o dura.
  • Hai la sensazione di avere del liquido all'interno della cicatrice.
  • Hai la febbre o un malessere.
  • La ferita espelle il fluido.

Una ferita da episiotomia che sta guarendo correttamente dovrebbe smettere di ferire entro pochi giorni , essere pulita, priva di infiammazione e di colore rosa. Altrimenti, dovresti consultare rapidamente il medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go up