Come devo prendere la pillola del giorno dopo?

Luglio 5, 2022

Quotidianamente, le nostre teste sono piene di mille pensieri, cose da fare e stress che ci invade, facendoci dimenticare cose così importanti, come prendere la pillola anticoncezionale per evitare una gravidanza indesiderata . Pertanto, le pillole del giorno dopo sono state la soluzione migliore in questi casi.

E non solo ci salvano da una svista dimenticandoci di prendere le pillole per un certo tempo in modo prolungato, ma anche negli incidenti dove il metodo contraccettivo di barriera fallisce, o nei casi in cui hanno rapporti sessuali non programmati e non hanno protezione al momento, così come per le vittime di violenza sessuale.

    Qual è la pillola d'emergenza o il giorno dopo?

    La pillola di emergenza o del giorno dopo è un contraccettivo per prevenire gravidanze indesiderate nei casi in cui una donna ha avuto rapporti non protetti o quando la contraccezione di routine ha fallito. Poiché utilizza progestinici a dosi molto elevate, è stato raccomandato di non utilizzarlo come metodo contraccettivo regolare, questo secondo la valutazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS),

    Come funziona la pillola di emergenza nel corpo femminile?

    Principalmente è un errore pensare che la contraccezione d'emergenza possa interrompere o interrompere una gravidanza già impiantata; poiché aiutano a prevenirla solo quando non è ancora avvenuta, poiché agisce ispessendo la mucosa cervicale, ritardando il rilascio dell'ovulo nell'ovaio per evitare l'ovulazione e raggiungere la fertilità desiderata dall'organismo per una prima gravidanza .

    Leggi di più  In che modo il fallimento dell'impianto influisce sulla gravidanza? | Portale femminile

    Ma, se assunta prima delle 72 ore dopo aver consolidato il rapporto sessuale non protetto, la pillola agisce impedendo l'ovulazione e lo sperma di fecondare l'ovulo e formare la vita.

    Perché la pillola del giorno dopo non è considerata un metodo contraccettivo?

    L'assunzione delle compresse introduce un carico ormonale di 1,5 mg di Levonorgestrel nell'organismo, certamente una dose molto più alta di quella a cui l'organismo può essere abituato durante l'assunzione di contraccettivi orali di routine; quindi gli ormoni del corpo cambiano per impedire il rilascio e la fecondazione dell'uovo.

    Tuttavia, se usato troppo frequentemente, può perdere la sua efficacia o correre il rischio di soffrire di coagulazione del sangue o problemi ben maggiori. Ecco perché non è considerato un contraccettivo regolare ed è prescritto solo per i casi di emergenza che dovrebbero essere non più di due volte l'anno, in periodi di 6 mesi.

    Quanti tipi di pillole di emergenza esistono?

    Attualmente ci sono solo due tipi di contraccettivi di emergenza commercializzati con marchi diversi, ma contengono come componente principale Levonorgestrel 1,5 mg (progestinico che impedisce la fecondazione dell'uovo) che può essere utilizzato fino a 72 ore dopo il rapporto sessuale e può essere acquistato senza prescrizione medica , o Ulipristal Acetate che è leggermente meno comune e deve essere acquistato con prescrizione medica media e assunto entro le prime 120 ore.

    Leggi di più  Quali sono le cause dei piedi gonfi in gravidanza?

    Nelle sue denominazioni più commerciali, le presentazioni Norlevo e Postinor ed EllaOne sono ottenute con Levonorgestrel per Ulipristal acetato, possono presentarsi in confezioni monodose o divise in due, in ogni caso leggere le istruzioni di ogni blister.

    Qual è il tasso di efficacia della pillola del giorno dopo?

    Ogni tipo di pillola ha un diverso tasso di efficacia, per esempio; quelli che contengono Levonorgestrel sono efficaci al 95% se assunti entro le prime 24 ore post-relazione, tuttavia, quando il tempo avanza e trascorrono 48 ore, la protezione scende all'85% e per terminare la sua efficacia al 58% quando sono arrivate le 72 ore dopo essere stati non protetti rapporto.

    Per ulipristal acetato, l'efficacia varia del 98% nelle prime 24 ore e del 70% dopo 72 ore e del 60% alla fine delle 120 ore. Va notato che con entrambe le modalità il tasso di gravidanza dopo aver somministrato correttamente la pillola varia tra l'1 e il 2%.

    È normale che non mi vengano le mestruazioni se ho preso la pillola di emergenza?

    Inibendo l'ovulazione, il periodo mestruale viene solitamente ritardato fino a una settimana a causa del suo alto contenuto ormonale, oppure talvolta può essere anticipato, tutto dipende dal momento del ciclo in cui viene assunta la pillola. Se finisci per prendere la pillola d'emergenza due giorni dopo la data prevista dell'ovulazione, potresti avere un ritardo di 7 giorni, in un altro momento del ciclo le mestruazioni potrebbero arrivare alla data corrispondente.

    Leggi di più  Cos'è la seduzione subliminale? Come conquistare, innamorarsi e sedurre un uomo senza rendersene conto con messaggi d'amore subliminali? | Portale Femminile

    Anche se, se il ritardo dura più di 2 settimane, potresti iniziare a sospettare la possibilità di una gravidanza e dovresti fare un test e se risulta negativo dovrai aspettare ancora un po' e ripeterlo per escludere un falso negativo .

    Quali sono gli effetti collaterali dell'assunzione della pillola del giorno dopo?

    • Male alla testa.
    • Nausea e vomito.
    • sanguinamento intermittente
    • Ritardo o anticipo della regola.
    • Tenerezza del seno.
    • Fatica.
    • vertigini
    • Dolore addominale.

    Modo corretto di prendere la pillola di emergenza

    Ogni marchio contiene le sue istruzioni che stabiliscono il modo corretto di assumere la pillola in modo che la sua efficacia sia soddisfatta; ma normalmente il levonorgestrel si presenta in una presentazione monodose o in due compresse che devono essere assunte con una differenza di 12 ore l'una dall'altra.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Go up