Come dare al mio bambino l'allattamento al seno esclusivo e quali sono i vantaggi? | Portale femminile

Febbraio 26, 2022

Rate this post

Sei una mamma e ancora non conosci i vantaggi di dare al tuo bambino l'allattamento al seno esclusivo? Silenzioso! Qui ti diremo tutto ciò che devi sapere.

    Cos'è l'allattamento al seno esclusivo?

    Quando si parla di allattamento al seno esclusivo ci si riferisce al fatto che durante i primi sei mesi di vita si alimenta il proprio bambino solo con il proprio latte . Questo fornisce al tuo bambino tutte le esigenze nutrizionali, oltre a contribuire alla buona salute del tuo bambino, prevenendo malattie come malnutrizione, obesità, infezioni gastrointestinali e respiratorie. Oltre ad aiutare nel legame tra madre e figlio.

    Sapevate che l'allattamento al seno è considerato "il primo vaccino"? Quando allatti il ​​tuo bambino per la prima volta, succhierà una sostanza chiamata colostro, che è il primo latte prodotto dal tuo corpo, che inizia a formarsi tra la 12a e la 18a settimana di gravidanza. Si tratta di un liquido giallastro chiaro o bianco con una consistenza densa e appiccicosa, composto da fattori immunologici, zuccheri, proteine ​​e grassi, che conferisce al tuo bambino l'immunità contro alcuni germi dell'ambiente.

    Principali vantaggi di un allattamento al seno esclusivo di successo

    L'allattamento al seno offre una serie di vantaggi che nomineremo di seguito. Quando li vedrai, non esiterai a iniziare questo tipo di alimentazione esclusiva con il tuo bambino:

    buona salute del bambino

    L'allattamento al seno protegge il sistema immunitario del bambino, fornendogli gli anticorpi della madre, aiutando così a combattere i diversi tipi di virus e batteri a cui sarà esposto nel suo ambiente. Oltre ad aiutare a prevenire malattie respiratorie come polmonite, asma e allergie. Gli studi affermano inoltre che essendo offerti esclusivamente durante i primi mesi di vita, hanno meno rischi di soffrire di malattie croniche come obesità, diabete, alcuni tipi di cancro infantile o celiachia e aiutano lo sviluppo visivo e cerebrale del bambino. Oltre a favorire la corretta formazione di denti, mascella e linguaggio.

    Leggi di più  Che cos'è e come faccio a sapere se mio figlio ha la Sindrome dell'allineamento dei genitori? Cause e conseguenze | Portale Femminile

    Il legame madre-figlio si rafforza

    Quando c'è una vicinanza fisica tra la madre e il bambino. Un legame si sviluppa molto prima rispetto all'uso della bottiglia. Ed è scientificamente provato che i ragazzi e le ragazze che hanno ricevuto l'allattamento al seno sono diventati più felici, più sicuri di sé ed emotivamente più stabili di quelli che non l'hanno ricevuto.

    i bambini piangono di meno

    Questo non funziona solo come cibo, ma anche come calmante per il bambino , fungendo da conforto nelle situazioni in cui è irritato, come al momento delle vaccinazioni. Un vantaggio molto interessante per noi mamme, vero?

    Riduce la mortalità neonatale

    Dato che l'allattamento al seno fornisce anticorpi al bambino, rafforzando il suo sistema immunitario, riduce il rischio di morte improvvisa nel neonato e di mortalità neonatale per malattie infettive.

    Crescita e sviluppo adeguati

    Fornendo i nutrienti necessari al tuo bambino, contribuisce al corretto sviluppo e crescita del bambino. Ridurre il rischio di malnutrizione aiutando lo sviluppo del cervello, perché aiuta nelle necessarie connessioni neurali.

    Leggi di più  Cosa significa quando mio figlio sbatte le mani?

    Migliora la digestione

    Essendo più digeribile rispetto all'alimentazione artificiale, protegge l'apparato digerente impedendo al bambino di soffrire di stitichezza, diarrea e coliche.

    Meno possibilità di essere in sovrappeso

    Aiuta nella prevenzione del sovrappeso nei bambini. Concederlo a lungo riduce del 12% il sovrappeso e l'obesità infantili. Oltre a combattere altre malattie croniche associate come il diabete.

    Fino a quando è consigliabile mantenere l'allattamento al seno esclusivo?

    Ciò che è raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è di allattare esclusivamente al seno durante i primi 6 mesi e continuare fino a due anni di età o più con la rispettiva alimentazione complementare. Ma è una decisione personale che dipenderà da ogni madre e dalla sua situazione, che si tratti di lavoro, comodità o tempo .

    Suggerimenti per dare al tuo bambino un allattamento esclusivo al seno di successo

    Inizia l'allattamento al seno il prima possibile

    È necessario iniziare l'allattamento al seno possibilmente al momento della nascita del bambino , è chiaro che dipenderà dalla situazione o dalle regole dell'ospedale dove si ha il bambino. Ma è stato dimostrato che iniziare l'allattamento artificiale con le formule prima rende un po' più difficile per il bambino ricevere il seno in seguito.

    Prepararsi durante la gravidanza

    Durante la gravidanza , il corpo si prepara all'allattamento , sviluppando i dotti mammari e le cellule produttrici di latte. Ma è anche importante che la madre prepari il seno per l'allattamento ed eviti così problemi come i capezzoli doloranti. E questo lavando il seno solo con acqua, esponendolo al sole tutti i giorni per circa 15 minuti, indossando un reggiseno adatto, massaggiando il seno 1 o 2 volte al giorno e stimolando i capezzoli invertiti.

    Leggi di più  Come dichiarare, innamorarsi e conquistare una donna eterosessuale o la migliore amica se sono una donna? Consigli

    Non imporre orari

    I primi giorni dopo il parto dovresti allattarlo ogni due o tre ore, se dorme dovresti svegliarlo per allattarlo, non pensare mai che sia sbagliato svegliarlo perché non allattare in tempo può causare un dannoso calo della glicemia nel bambino. Dopo alcuni giorni, l'allattamento al seno esclusivo consiste nell'allattamento al seno ogni volta che il bambino lo desidera .

    Il momento dell'allattamento al seno dovrebbe essere un momento piacevole per entrambi. Rilassati, non stressarti se ritieni che il tuo bambino stia impiegando troppo tempo. Ogni bambino prenderà il proprio ritmo durante la poppata . Ce ne sono alcuni che svuotano il forziere in 5 minuti e altri che impiegano un po' più di tempo.

    Trova posizioni comode per allattare

    L'allattamento al seno è un processo meraviglioso che rafforza il legame tra madre e figlio, ma è anche un duro lavoro se non lo fai nel modo giusto. Devi essere nella posizione più comoda possibile. Puoi farlo seduto con il tuo bambino in braccio o sdraiato su un fianco nel letto con l'aiuto di alcuni cuscini o cuscini. Sebbene tutti i bambini sviluppino il riflesso di suzione dall'utero, un attacco scadente può rendere difficile la fuoriuscita del latte. Oltre a farti male al capezzolo. La bocca dovrebbe essere spalancata con entrambe le labbra verso l'esterno che coprono gran parte dell'areola.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up