Come aumentare la sicurezza in Internet per evitare il cyberbullismo sui bambini | Portale femminile

Luglio 4, 2022

Ogni giorno che passa dipendiamo sempre di più dal meraviglioso strumento chiamato internet per svolgere la maggior parte delle nostre attività quotidiane e avere connettività, ma quando non sappiamo guidare nel migliore dei modi possiamo essere esposti a pericolosi cyberbulli ; e i più piccoli in casa non ne sono consapevoli, poiché sono i più vulnerabili all'esposizione a cattive pratiche come il cyberbullismo.

Determinare il cyberbullismo come la posizione di un bambino minacciato, molestato, imbarazzato e/o umiliato da un altro attraverso qualsiasi social network o mezzo di comunicazione Internet. Quindi, come genitori, dovresti cercare alternative per aumentare la sicurezza di Internet dei tuoi figli e impedire che vengano attaccati.

    Quali sono i principali rischi a cui sono esposti i bambini su Internet?

    Sebbene Internet ti permetta di comunicare, imparare, relazionarti, scoprire e divertirti, può anche comportare pericoli da parte di persone che utilizzano questo strumento per rubare la privacy degli altri e violare i più indifesi . Ecco perché, quando viene concesso l'accesso a bambini e adolescenti, è necessario prestare attenzione per evitare che siano esposti a quanto segue:

    • Contenuti inappropriati di natura sessuale, violenza, droghe, armi e contenuti illeciti che possono apparire in banner, pop-up e link pubblicitari mentre possono cercare qualsiasi informazione per svolgere l'attività, o se stanno giocando o guardando video.
    • Bullismo attraverso la rete, poiché la maggior parte dei bambini dispone di social network che possono rendere più facile per loro essere attaccati in modo anonimo tramite messaggi, pubblicazioni, video, foto.
    Leggi di più  Come faccio a sapere se ho bisogno dell'anestesia epidurale? – Preparazione al Parto | Portale femminile
    • Sexting, gli adolescenti hanno maggiori probabilità di soffrire di questo tipo di cyberbullismo poiché, inviando contenuti sessuali a chiunque (degno di fiducia o meno) potrebbero esporsi a un intero social network di milioni di persone con accesso ai tuoi contenuti, più di tutti i giovani ragazze.
    • La toelettatura è aumentata sempre di più, gli adulti cercano di guadagnarsi la fiducia dei minori per ottenere i cosiddetti "bracchi" sessuali o in poche parole pedopornografia per alimentare la pedofilia e venderli al mercato nero.
    • Violazione della privacy, rivelando qualsiasi informazione in sondaggi, offerte, concorsi a premi, social network, potrebbe mettere in pericolo la loro privacy e integrità, quindi i bambini devono essere istruiti a non fornire alcun tipo di informazione.

    Che cos'è il cyberbullismo e come influisce sullo sviluppo emotivo dei bambini?

    Il cyberbullismo è una branca del bullismo o del bullismo nei confronti di minori, che espone un bambino a subire intenzionalmente danni fisici, emotivi e psicologici da parte di un altro o di altri ; quindi il cyberbullismo agisce allo stesso modo ma con aggressività attraverso uno schermo.

    La parte più vulnerabile di un minore sono le sue emozioni, quindi queste possono essere influenzate nella più piccola delle situazioni, infatti, è stato dimostrato nella ricerca che i bambini che soffrono di qualche tipo di bullismo sono più colpiti nella loro salute mentale , portando a depressione, ansia e autolesionismo.

    Leggi di più  È possibile aiutare i bambini a superare la depressione infantile? – Tecniche e Trattamenti | Portale femminile

    Quindi le conseguenze emotive sono disastrose, la principale è la bassa autostima, che fa sentire la persona inferiore, che crea insicurezza in se stessa, non riuscire a risolvere nessun problema e ancor meno chiedere aiuto, perché si sente in colpa per chi sta succedendo a loro e sentono che è una punizione meritata, quindi il loro comportamento diventa evasivo nei confronti di tutti per paura.

    E insieme a tutto questo, le prestazioni scolastiche andranno a terra, a causa dello stress che lo affligge, dell'ansia e della negazione che vive quotidianamente, portando più conseguenze che si sommano e possono generare pensieri e atti suicidi nel peggiore dei casi. .

    Come impedire che i bambini siano vittime di cyberbullismo e aumentare la sicurezza di Internet?

    Per proteggere il tuo piccolo devi seguire i suggerimenti di seguito per evitare che subiscano attacchi informatici e siano vittime di bullismo. Inoltre, la prevenzione di questi eventi è l'arma più letale per combattere gli aggressori.

    Installa programmi di monitoraggio

    Per contrastare gli attacchi, i programmi di monitoraggio consentono di salvare le prove di ciò che sta accadendo in modo da poter essere sempre aggiornati. App come mSpy, Appvise e Qustodio ti consentono di tenere d'occhio l'attività sui social media, i messaggi di testo e le chiamate sugli smartphone dei bambini.

    Leggi di più  Cosa fare per convincere l'uomo o il ragazzo che mi piace a chiedermi un appuntamento? | Portale Femminile

    Essere consapevoli di ciò che pubblicano, condividono e vedono sui social network è importante per tenerli lontani da possibili aggressori e, a loro volta, alimentare il loro cervello solo con contenuti necessari e monitorati nel RRSS, soprattutto quando sono adolescenti.

    Parla di usare Internet in modo responsabile

    Instaurare la fiducia fin da piccoli è importante per poter comunicare e condividere argomenti come il corretto uso di internet e che possano parlarvene senza paura, oltre a suscitare interesse per l'argomento e aiutare gli altri.

    La maggior parte dei social network sta conducendo una campagna per prevenire il cyberbullismo, quindi ora ci sono opzioni per configurare la privacy o eliminare i contenuti sensibili e filtrare solo i contenuti appropriati per l'età di ciascun utente della rete, ma come genitore puoi configurarlo in modo che le cattive intenzioni si muovano via un po'.

    Come devo comportarmi se mio figlio è vittima di cyberbullismo?

    Prima di tutto, devi essere sicuro che tuo figlio ne sia una vittima, documentando l'intera situazione per potersi sostenere davanti agli enti di sicurezza corrispondenti, quindi bloccare e segnalare l'attaccante al social network o ai media.

    Se riesci a identificarlo, puoi segnalarlo ai suoi genitori affinché possano intervenire sulla questione e impedire che si diffonda a più giovani, infine, cambiare le password e tutte le informazioni esposte.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Go up