Che cos'è l'enuresi infantile o l'incontinenza notturna | Portale femminile

Luglio 4, 2022

Rate this post

Bagnare il letto è una fase normale che ogni bambino può attraversare , tuttavia è comunque una fase scomoda per loro. Questo problema viene superato man mano che il bambino cresce e non è un problema che compromette la salute o la vita.

    Che cos'è l'enuresi infantile o l'incontinenza notturna?

    L'enuresi infantile è un problema di incontinenza urinaria notturna che un bambino ha in un'età in cui si crede che non dovrebbe accadere . Secondo il DSM-IV-TR, questi eventi di minzione inconscia si verificano almeno due volte a settimana per un minimo di tre mesi.

    Perché l'incontinenza notturna si verifica nei bambini?

    Le cause dell'incontinenza notturna nei bambini non sono completamente note, tuttavia si ritiene che ci siano 3 ragioni importanti:

    • Sviluppo ritardato della vescica: quando la vescica è in ritardo nel suo sviluppo, avrà meno spazio per immagazzinare l'urina durante la notte.
    • Sviluppo renale ritardato: un rene sottosviluppato può produrre più urina quando il corpo è a riposo.
    • Cervello: il cervello non presenta nessun tipo di ritardo; tuttavia ha l'incapacità di svegliarsi dal sonno.

    Quanti tipi di enuresi infantile esistono?

    L'enuresi infantile può essere suddivisa in 2 vie , una primaria e una secondaria. Il primo è sempre comune, ma quando compare il secondo, alcune cause specifiche dovrebbero essere ricercate da un medico.

    Leggi di più  Come trattare una suocera tossica senza intaccare il tuo rapporto con il tuo partner | Portale Femminile
    • Enuresi primaria: si riferisce a bambini che non hanno mai avuto il controllo della vescica prima di coricarsi, quindi avere questi problemi a letto e in età avanzata è normale.
    • Enuresi Secondaria: si riferisce al caso in cui il bambino aveva il controllo della vescica e da un momento all'altro inizia a presentare incontinenza notturna.

    Da quale età è importante che lo specialista tratti l'enuresi infantile?

    Già all'età di 5 anni i bambini sono in grado di controllare l'incontinenza urinaria , tuttavia ci sono casi in cui i bambini hanno 7 anni e ancora non hanno il controllo necessario per evitarla. Una delle cause più comuni di questo è la paura dei bambini di dormire da soli , tuttavia ci sono altri tipi di cause che meritano di essere studiate.

    In questi casi è opportuno rivolgersi all'urologo pediatrico per assicurarsi che non ci siano problemi a livello della vescica. D'altra parte, è anche prudente portare il bambino a un consulto psicologico poiché questo tipo di problema può eventualmente generare qualche tipo di vergogna che deve essere curato.

    Quali sono i principali fattori di rischio derivati ​​dall'enuresi infantile?

    Tra i principali fattori di rischio che si sviluppano in caso di enuresi infantile si possono riconoscere lo stress e l'ansia. Sebbene i bambini non abbiano molta conoscenza della vita in generale, ci sono situazioni che, proprio come un adulto, possono generare stress o ansia. Di fronte a questa situazione che potrebbero non sapere come gestire, ci sono notti di incontinenza urinaria e momenti in cui non riescono a controllarsi.

    Leggi di più  Nomi per ragazze o ragazzi ispirati a città o paesi del mondo

    D'altra parte, c'è anche la storia familiare , un bambino che ha genitori che hanno sofferto di enuresi infantile durante l'infanzia, è più probabile che anche loro svilupperanno la condizione.

    In che modo l'enuresi infantile o l'incontinenza notturna influenzano la vita e lo sviluppo dei bambini?

    L' enuresi infantile può avere un impatto più di ogni altra cosa sulla psiche del bambino . Questo perché alla loro età non riescono a capire perché la situazione si verifica e genera vergogna e stress.

    Ciò li limiterà quando interagiscono con la società in situazioni che richiedono di dormire lontano da casa, come un pigiama party , una riunione di famiglia, ecc.

    Come faccio a sapere se mio figlio soffre di enuresi infantile o incontinenza notturna?

    L'unico modo per sapere se tuo figlio ha l'incontinenza infantile è controllare al mattino se i suoi vestiti sono bagnati dalle urine. Naturalmente, se ciò accade una notte, non significa che il bambino abbia la pipì a letto.

    Psicologicamente parlando, si dice che per diagnosticare l'enuresi notturna infantile, deve avvenire due volte a settimana per almeno 3 mesi.

    Leggi di più  Come abbinare un vestito verde per le feste Quali scarpe, unghie e borse stanno meglio con il verde? | Portale Femminile

    Da quale specialista devo portare mio figlio se ha l'enuresi infantile?

    Quando si porta il bambino da uno specialista, è indicato andare prima da un pediatra o da un urologo pediatrico. Dopo un adeguato esame, entrambi gli specialisti potranno escludere se vi sia o meno qualche alterazione fisiologica e quindi decidere quale comportamento seguire rispetto alla situazione.

    Come viene trattato un bambino che ha problemi di incontinenza notturna?

    Il trattamento di un bambino con problemi di incontinenza notturna dipenderà dalla diagnosi conclusa dallo specialista . Naturalmente questa situazione ha una risoluzione spontanea e non necessita di soluzioni esterne.

    Tuttavia, se il problema persiste, il medico può indicare farmaci che aiutano a ridurre la quantità di urina prodotta dal bambino o indicare misure che aiutano a gestire l'incontinenza, come ad esempio:

    • Evitare di bere acqua un'ora prima di coricarsi.
    • Assicurati che dorma a sufficienza durante il giorno in modo che possa riposare indisturbato di notte.
    • Porta il bambino nel cuore della notte in bagno.
    • Non sottoporre l'ambiente a basse temperature che producono un freddo eccessivo.
    • Insegna al bambino a usare il vasino in modo che possa usarlo prima di coricarsi o in un altro momento.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Go up